Elezioni Bologna 2021

Elezioni e candidati ai quartieri, polemica su Gaggioli: Tommaso Petrella (Borgo-Reno) si è dimesso

Dimissioni irrevocabili per il segretario dei dem del Quartiere Borgo-Reno: "Scelta fatta senza alcuna interlocuzione, secondo la logica del 'prendere o lasciare'"

Circolo PD Giusti Ferrarini

Elezioni comunali 2021. Il segretario dei dem del Quartiere Borgo-Reno, Tommaso Petrella, ha presentato al segretario del Pd bolognese, Luigi Tosiani, le proprie "dimissioni irrevocabili" in polemica con la decisione di candidare alla presidenza del Quartiere l'assessora uscente, e vicesindaco del Comune appenninico di Alto Reno Terme, Elena Gaggioli. (Qui tutti i nomi della lista del PD)

Dopo le polemiche per l'esclusione di Alberto Aitini e Virginia Gieri (che avevano appoggiato Isabella Conti alle Primarie) anche le candidature alla presidenza dei Quartieri creano una frattura nel Partito democratico di Bologna. La proposta di indicare Gaggioli alla presidenza del Quartiere Borgo Panigale-Reno, scrive infatti Petrella, "mi trova totalmente in disaccordo sia nel merito che nel metodo in quanto è stata "comunicata 24 ore prima della presentazione delle liste e senza alcuna interlocuzione, secondo la logica del 'prendere o lasciare'".

Secondo l'esponente dem, quindi, si tratta di "una scelta che punisce la comunità politica cui appartengo ed offende l'impegno di tanti iscritti e militanti", visto che di fatto rende il Borgo-Reno "l'unico quartiere a non meritare un presidente espressione del territorio, sacrificato alla logica delle richieste di qualche maggiorente o di un suo protetto rimasto fuori dai giochi per gli assessorati". Da qui la decisione di dimettersi da parte di Petrella, che afferma senza mezzi termini di "non poter condividere tale progetto". 

Assemblea PD, chi ha votato ieri: su 97 aventi diritti, circa 70

Una settantina di voti, con un astenuto, su 97 aventi diritto. Questi, stando a quanto si apprende, i numeri con cui è stata approvata in assemblea la lista del Partito democratico per le elezioni comunali di Bologna. Al voto non hanno infatti partecipato i cosiddetti 'ribelli' che hanno sostenuto Isabella Conti alle primarie, i cui esponenti sono stati esclusi dalla rosa dei candidati al Consiglio comunale. La lista degli aspiranti consiglieri comunali del Pd: Franco Cima, Claudio Mazzanti, Raffaele Persiano, Roberto Fattori, Antonello De Oto, Nicola De Filippo, Simone Borsari, Michele Campaniello, Mattia Santori, Nicola Caprioli, Mirco Montebugnoli, Vincenzo Naldi, Roberto Iovine, Amanuael Yemame, Vittorio Sambri, Antonio Landi, Maurizio Gaigher, Antonella Di Pietro, Giulia Bernagozzi, Giorgia De Giacomi, Roberta Toschi, Cristina Ceretti, Isabella Angiuli, Loretta Bittini, Luisa Guidone, Nunzia Vannuccini, Roberta Li Calzi, Meri De Martino, Gabriella Montera, Carla Brighenti, Elena Giannino, Cristina Pesci, Margaret Collina. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni e candidati ai quartieri, polemica su Gaggioli: Tommaso Petrella (Borgo-Reno) si è dimesso

BolognaToday è in caricamento