Primarie 2021 e modalità di voto, Conti: "Sì a seggio online, se allarga la platea" | VIDEO

Così la candidata alle primarie per il centrosinistra Isabella Conti, mentre la decisione definitiva slitta alla prossima settimana

"L'idea di farle in presenza secondo me è molto corretta" ma se un votante non si vuole recare al banchetto "in via residuale" il ricorso al voto online "e corretto, proprio perché allarga la platea". Questo è il Conti-pensiero sulle modalità delle primarie per scegliere il candidato sindaco del centrosinistra nel 2021.

Parole della stessa sindaca di San Lazzaro, oggi di buon ora in visita in Piazzola per celebrare la storica bancarellista Aura, con cui in comune ha anche il cognome, Conti. Ovviamente l'occasione è stato scenario per una parentesi di campagna elettorale (a stretto giro è arrivato pure Lepore). Conti si è intrattenuta con la stampa per un po' e nelle dichiarazioni è spuntato anche il tema delle regole per le primarie, molto dibattuto.

Conti rimanda al pensiero del segretario Pd Enrico Letta:  "Se le primarie devono essere un atto d'amore nei confronti della città devono cercare di essere secondo me il più aperti e accessibili possibile". Del resto è proprio in una modalità mista che si sta andando per comporre il regolamento delle primarie. "Se questa è l'indicazione che mi pare stia arrivando -conclude Conti- mi troverà d'accordo".

Elezioni Bologna, Lombardo sul sondaggio BiDiMedia: "Saranno primarie contendibili, forse per la prima volta nella storia"  | VIDEO

Per la precisione, il nodo sulle modalità non era tanto sugli strumenti da adottare, quanto sul nodo della pre-registrazione. Respinta dalla sindaca di San Lazzaro (troppi passaggi "allontanano la gente", soprattutto chi non è avvezzo alla tecnologia, come gli anziani), la pre-iscrizione è invece accolta con favore dal Pd (senza certezza dell'identità "si trasformerebbero in una farsa" è stato spiegato nei giorni scorsi dagli ambienti dem). Per ora all'orizzonte potrebbe esserci un accesso Spid per chi voterà online, e la carta d'identità per chi si recherà ai gazebo.

Si vedrà. Di fissato, per ora, c'è solo la data delle primarie, collocata in una finestra tra il 13 e il 20 giugno 2021. La settimana prossima intanto si vedrà di nuovo la direzione del Pd, che dovrà stabilire le regole nero su bianco dopo aver sentito il tavolo della possibile coalizione.

Sullo stesso argomento

Video popolari

Primarie 2021 e modalità di voto, Conti: "Sì a seggio online, se allarga la platea" | VIDEO

BolognaToday è in caricamento