Venerdì, 17 Settembre 2021
Elezioni Bologna 2021

Elezioni, liste e programma Sinistra Unita Bologna. Ambientalisti, sindacalisti e attivisti: ecco chi sono i candidati

Tutti i nomi in lizza e l'intero programma depositato oggi da Sinistra Unita in corsa alle prossime elezioni comunali di Bologna

È ufficiale la candidatura di Sinistra Unita per Bologna alle elezioni comunali. La lista Sinistra Unita per Bologna – con Dora Palumbo candidata sindaca - è formata da attivisti e attiviste sociali, ambientalisti, sindacalisti di varie organizzazioni (sia di base che confederali e degli inquilini), e dal Partito della Rifondazione Comunista e Partito Comunista Italiano. In testa di lista si presentano Mauro Collina del Prc, figura nota della sinistra cittadina e oggi impegnato nel volontariato, Marta Positò, fin dalla scuola impegnata nei movimenti e già attivista delle lotte dei ciclofattorini, Ciro Rinaldi, segretario cittadino e responsabile lavoro del PCI, e Chiara Rizzoli, da tempo esponente di Rifondazione Comunista.

Sono 35 in tutto le persone che si sono candidate con Sinistra Unita per Bologna. Tra gli altri, Fabio Cacciamani, avvocato dell’Unione Inquilini Bologna, Marco Gherardi, già consigliere di quartiere per il M5S, e Michele Terra tra i promotori di Sinistra Unita. All’esperienza di attivist* e militant* di vecchia data si uniscono anche candidat* più giovani, tra cui il neomaggiorenne Andrea Tornatore, nato il 7 aprile 2003 e candidato nella lista di quartiere per San Donato.

VIDEO| Candidati sindaci: Dora Palumbo e il voto utile 

"Tra le candidature - spiega una nota di i Sinistra Unita - spicca anche un posto vuoto: la scelta di presentare 35 candidati e non 36 riflette infatti la volontà di lasciare nelle liste uno spazio simbolico dedicato a tutte quelle persone che non possono candidarsi o votare perché senza documenti e senza diritti. Migranti, detenuti, persone senza documenti: Sinistra Unita per Bologna, nel riconoscere i limiti di una società che non offre realmente rappresentanza a tutt*, si propone di ascoltare e portare anche le loro voci."

Dora Palumbo, candidata per Sinistra Unita: l'intervista 

Presentato, infine, anche il programma. "Un programma formalmente “definitivo” per ragioni legali - si legge ancira nella nota di SU -ma che si mantiene in realtà aperto e in costante evoluzione: Sinistra Unita è infatti espressione di un percorso assembleare e dal basso, e le assemblee proseguiranno anche questo mese, continuando così a dare forma al programma. Fermi restando i punti centrali intorno a cui si è costituita Sinistra Unita, riportati anche nel programma: La volontà di fare un’opposizione di sinistra alle politiche neoliberali della prossima giunta, portando avanti il lavoro di Dora Palumbo in consiglio comunale durante l’amministrazione uscente".

Il programma di Sinistra Unita

“Sinistra Unita – recita l’incipit del programma - intende rappresentare le istanze dei lavoratori e delle lavoratrici, sottrarre la città a ogni speculazione, difendere l'ambiente e le libertà individuali. Vogliamo riportare nella politica locale le ragioni della sinistra e del mondo del lavoro in una prospettiva antiliberista e anticapitalista, così come ci poniamo all'opposizione del governo Draghi e della giunta Bonaccini”.

Elezioni Bologna tutti i candidati di Sinistra Unita:

Liste Elettorali_Quartieri 

Lista_Comune 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, liste e programma Sinistra Unita Bologna. Ambientalisti, sindacalisti e attivisti: ecco chi sono i candidati

BolognaToday è in caricamento