menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Comunali, sondaggio su Lepore sindaco: vince anche senza M5S

La ricerca è stata commissionata alla società Quorum dall'associazione 'Una città con te', vicina all'assessore e candidato sindaco e si riferisce al periodo in cui ancora non era stato fatto il nome di Isabella Conti

Un altro sondaggio circola nel centrosinistra a Bologna, che conferma l'eventuale successo di Matteo Lepore al primo turno contro la coalizione di centrodestra. La ricerca è stata commissionata alla società Quorum dall'associazione 'Una città con te', vicina all'assessore e candidato sindaco. La rilevazione testa Lepore contro tutti i possibili candidati del centrodestra, ma è stata realizzata nei giorni (tra l'1 e il 2 aprile) in cui Isabella Conti non era ancora in campo.

Il sondaggio comunque ha un'altra caratteristica, come riporta l'agenzia Dire: sperimentare l'assessore senza l'appoggio dei 5 stelle, per avere un'idea sia del peso dell'M5s sotto le Due torri sia delle possibilità del centrosinistra diviso dagli alleati di governo a Roma. Anche in quel caso, Lepore uscirebbe vittorioso dalla competizione elettorale. La ricerca è stata realizzata con 808 interviste telefoniche, su un campione di bolognesi maggiorenni basato su età e genere. Il primo testa a testa preso in esame è quello di Lepore contro Giancarlo Tonelli, direttore generale di Ascom e fondatore del movimento Bologna civica, nel caso venga incoronato candidato sindaco del centrodestra.

L'assessore vincerebbe col 54,8% mentre Tonelli si fermerebbe al 32,7%. Un ipotetico terzo candidato è accreditato del 9,9% mentre l'esponente M5s otterrebbe il 2,6%. Ampia peròla platea di indecisi e astenuti, attorno al 27,8%. Contro un altro civico di centrodestra, Fabio Battistini, il vantaggio di Lepore sarebbe ancora più ampio: 56,4% contro 30,8%. Il candidato M5s avrebbe invece il 4,3% mentre un ulteriore competitor generico otterrebbe l'8,5%. La fetta di indecisi e astenuti arriverebbe al 30,1%.

C'è poi l'ipotesi più 'politica', cioè che il centrodestra metta in campo una figura di spicco dei partiti. Nel sondaggio è preso in esame Galeazzo Bignami, deputato e leader di Fratelli d'Italia a Bologna. Contro di lui, Lepore otterrebbe comunque il successo al primo turno col 53,5% mentre il luogotenente di Giorgia Meloni otterrebbe il 32,9%. Ai 5 stelle andrebbe il 4,2% dei consensi e il 9,4% sarebbe la preferenza per un altro candidato.

Più bassa rispetto agli altri scenari la quota di indecisi e astenuti, intorno al 24,7%. Secondo questa rilevazione, Lepore vincerebbe la sfida elettorale senza passare dal ballottaggio anche contro Gianluca Galletti. Partita che comunque non si giocherà, visto che l'ex ministro ha annunciato oggi che non è disponibile a candidarsi. Il sondaggio, infine, indaga anche le intenzioni di voto per le politiche. Se ci fossero domani le elezioni per eleggere il Parlamento, a Bologna il Pd otterrebbe il 41,5%. Al secondo posto la Lega con il 14,8% seguita da vicino da Fdi col 14,1%. Forza Italia è accreditata del 7,6% mentre l'M5s avrebbe il 6,5% e il gruppo di Leu il 5,2%. Il movimento di Calenda, Azione, incasserebbe il 2,6% davanti a Italia viva col 2%. Chiudono i Verdi con l'1% e Più Europa con lo 0,8%. Infine, la fetta di indecisi e astenuti totalizzerebbe il 36,1%.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento