Elezioni, l'ex sindaco di Castenaso Sermenghi candidato per BFC: "No passante, rinuncio all'eredità di Merola"|VIDEO

Quartieri, strade e case da rifare, no tram, no passante e sicurezza. L'ex sindaco dem di Castenaso, in Piazza Verdi: correrà a Palazzo D'Accursio nella lista BFC - Bologna Forum Civico

Quartieri, strade e case da rifare, no tram, no passante e sicurezza: "Negli altri programmi non c'è la città - e poi - la Città metropolitana, chi si candida sarà sindaco di un milione di abitanti". Così l'ex sindaco di Castenaso, Stefano Sermenghi che oggi ha annunciato la sua corsa a Palazzo D'Accursio nella lista BFC - Bologna Forum Civico in PIazza Verdi. 

"Non sono mai entrato in Forza Italia" ha specificato, dopo la sua partecipazione all'incontro con la ministra Mariastella Gelmini alla sede azzurra in via D'Azeglio "non perchè non sia degna di me, è un percorso di avvicinamento con amici e persone con le quali condivido aspetti valoriali", quindi la sua candidatura rimane nella lista civica BFC e ad affiancarlo, tra gli altri, ci sono il prof ed ex assessore della giunta Guazzaloca, Carlo Monaco, e dall'ex leghista Manes Bernardini e l'ex 5 Stelle, Giovanni Favia, questi ultimi assenti. 

Mentre il centrosinistra, con Matteo Lepore "è più a sinistra che al centro - ha detto Monaco -  il risultato dei partiti di centrodestra alla fine del loro iter (Fabio Battistini - ndr) - secondo noi è inadeguato a esprimere la volontà di cambiamento di questa città". 

Il gazebo di BFC ai Giardini Margherita: "Bologna ha bisogno di una forte componente civica"

Sermenghi cita anche l'articolo 4 della Costituzione "Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un'attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società", quindi chiama tutti i cittadini a dare un contributo e a impegnarsi per la città "non lo faremo nei famosi cento giorni, ma forse in 10 anni, com'è accaduto a Castenaso". 

"Non vi presenteremo il programma - continua Sermenghi, ma, mette in chiaro - rinuncio all'eredità di Merola, con il Passante, e poi no al tram e no alla città 30 km orari".

La conferenza stampa in Piazza Verdi anche per ritornare sul tema della sicurezza: "Stiamo occupando Piazza Verdi perchè vogliamo che venga restituita ai bolognesi. Sicurezza non è la ronda, ma un concetto ampio - sottolinea il candidato - a Castenaso siamo riusciti a dare l'idea che le regole vanno rispettate, Bologna è un città dove si pensa di poter venire e fare quello che si vuole". 

Castenaso, il sindaco dem sbatte la porta: "Con il Pd niente a che fare" 

Si parla di

Video popolari

Elezioni, l'ex sindaco di Castenaso Sermenghi candidato per BFC: "No passante, rinuncio all'eredità di Merola"|VIDEO

BolognaToday è in caricamento