menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Europee, Bologna nella circoscrizione Nord-Est: la guida al voto

Come si vota, quali documenti servono e dove reperiri, chi sono i candidati della nostra circoscrizione e i loro programmi, ordinanze per il traffico per domenica 25 maggio e tutte e altre info utili

Domenica 26 maggio 2019 si vota per il rinnovo del Parlamento europeo. I seggi rimarranno aperti dalle 7 alle 23. Il totale degli aventi diritto nel Comune di Bologna è 303.108, di cui 142.798 maschi e 160.310 femmine a cui si aggiungono 756 elettori comunitari iscritti per le Elezioni del Parlamento Europeo 2019, di cui 234 maschi e 522 femmine.

Per accedere al voto è necessario essere in possesso della tessera elettorale personale insieme alla carta d'identità cartacea/elettronica o altro documento di identificazione rilasciato dalla Pubblica Amministrazione.

Elezioni Europee,i candidati della circoscrizione Nord Est

Elezioni Europee: No Ztl, sì Tdays

Domenica 26 maggio, per facilitare gli spostamenti veicolari, sono sospesi i provvedimenti relativi alla Zona a Traffico Limitato. Restano in vigore i provvedimenti di limitazione relativi ai Tdays (compresi quelli che riguardano via de' Falegnami e Strada Maggiore), zona Università e piazza San Francesco.

Quando si vota

Le urne saranno aperte domenica 26 maggio 2019, dalle ore 7 alle ore 23. Ai fini delle votazioni, l'Italia viene divisa in cinque circoscrizioni elettorali: Nord-occidentale (circ. I), nord-orientale (circ. II), centrale (circ. III), meridionale (circ. IV), insulare (circ. V). Lo scrutinio inizierà per tutti in maniera contemporanea a partire dalle ore 23.00 di domenica 26 maggio.

Elezioni europee 2019, i programmi dei partiti

Elezioni Europee: Come si vota 

Il voto di lista si esprime tracciando sulla scheda, con la matita copiativa che vi verrà consegnata al seggio, un segno X sul contrassegno corrispondente alla lista prescelta.

Si possono esprimere fino a tre preferenze per candidati della stessa lista. Nel caso si esprimano tre preferenze, queste devono riguardare candidati di sesso diverso pena l'annullamento.
Gli elettori italiani che risiedono negli altri Stati membri dell’Unione europea e che non intendono votare per i membri dello Stato ove risiedono, possono votare per l’elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia, presso le sezioni elettorali appositamente istituite nel territorio dei Paesi stessi presso i consolati d’Italia, gli istituti di cultura, le scuole italiane e gli altri locali messi a disposizione dagli Stati membri dell’Unione.

Elezioni Europee, aperture straordinarie degli uffici per la tessera elettorale

Elezioni Europee 2019:  la scheda

Gli elettori riceveranno una scheda, di colore diverso a seconda della circoscrizione elettorale nelle cui sono iscritti:

- grigio, per l'Italia nord-occidentale (Piemonte, Valle d'Aosta, Liguria, Lombardia)

- marrone, per l'Italia nord-orientale (Veneto, Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia, Emilia Romagna)

- rosso, per l'Italia centrale (Toscana, Umbria, Marche, Lazio)

- arancione, per l'Italia meridionale (Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria)

- rosa, per l'Italia insulare (Sicilia, Sardegna).

Europee: fac simile scheda marrone e quando il voto è valido o nullo

Rinnovo tessera elettorale

Nel caso tutti gli spazi fossero esauriti, occorre rinnovare la tessera. È possibile farlo presentandosi all'Ufficio Elettorale da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 13, martedì e giovedì anche nel pomeriggio dalle 15 alle 16.30.

Come rinnovare la tessera elettorale Bologna

Persone non deambulanti, voto domiciliare e ospedaliero, voto assistito

- Persone non deambulanti
I Comuni mettono a disposizione dei cittadini con gravi difficoltà di deambulazione o non vedenti un servizio gratuito di trasporto ai seggi.

Se nella sede della sezione elettorale presso la quale sono iscritti sono presenti barriere architettoniche, gli elettori possono esercitare il diritto di voto in una qualunque altra sezione accessibile del proprio comune di residenza, presentando unitamente alla tessera elettorale un certificato medico rilasciato dalla USL attestante l'impedimento. In luogo del certificato può esibire la documentazione sanitaria, attestante l'impossibilità o la grave riduzione alla capacità di deambulazione, rilasciata in precedenza dal medico legale per altri scopi, o la copia della patente di guida speciale.

- Votare a domicilio
Gli elettori affetti da gravissime infermità, tali che l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano risulti impossibile, e gli elettori affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano, potranno votare nel proprio domicilio.

- Voto in ospedale e altri casi particolari
Gli elettori ricoverati e non dimissibili in luoghi di cura (ospedali, cliniche), case di riposo, centri di recupero per tossicodipendenti oppure i detenuti in carcere possono votare nel luogo in cui si trovano, purché ne abbiamo fatto domanda.

https://sitmappe.comune.bologna.it/Europee/

- Voto assistito
Gli elettori affetti da grave infermità fisica che non possono esercitare autonomamente il diritto di voto e hanno bisogno dell'assistenza di un altro elettore per esprimere il proprio voto possono votare con l'aiuto di un accompagnatore in cabina. L'accompagnatore può essere un familiare elettore oppure un altro elettore iscritto nelle liste elettorali di un qualsiasi comune italiano.

 DalNazionale, tutte e info

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Superenalotto, la dea bendata bacia Vergato: centrato un '5'

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento