rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Elezioni

Comunali Bologna, Matteo Lepore: "Mi candido, voglio essere un sindaco di strada tra la gente"

Ha deciso di annunciarlo oggi, 17 marzo, giornata dell'Unità d'Italia

Mi candido a Sindaco di Bologna, la città dove sono nato e dove intendo crescere i miei figli Irma e Orlando". Corre sulla rete l'annuncio definitivo dell'assessore alla cultura Matteo Lepore che ha deciso di comunicare oggi, giornata dell'Unità d'Italia, la sua corsa a Palazzo D'Accursio. 

"Perché penso che la missione della nostra città sia quella di essere un esempio per il paese, dimostrare cioè che una città democratica e progressista può innovare e includere, spostando in avanti la frontiera dei diritti e delle opportunità per tante persone. Da sempre, infatti - scrive Lepore - Bologna è scelta da molti giovani italiani che vengono qui per studiare, lavorare, vedere tutelati i propri diritti civili o realizzare i propri progetti di vita. I giovani italiani hanno aspettative alte verso di noi, aspettative verso le quali dobbiamo essere all’altezza. Perché questa è una delle più importanti missioni di Bologna, dare forza alle persone, ai loro sogni e alle loro speranze". 

E poi "Questo maledetto Covid sta picchiando duro ed è l'ora più buia. Ognuno di noi ha visto soffrire persone care, familiari. Ho visto piangere imprenditori, ho letto messaggi di madri disperate e dopo tutto questo dolore mi sono convinto che solo rimanendo uniti potremo uscirne. Non servono promesse. Questo è il momento del coraggio e della verità, il momento in cui il Comune deve essere accanto ai bolognesi con tutta la sua forza e la sua capacità di intervento. Il momento in cui la risposta pubblica sia per tutti e di qualità.

Matteo Lepore da qualche giorno conta anche sull'appoggio del deputato dem Andrea De Maria, oltre a quella del sindaco "uscente" Virginio Merola, ma l'assessore Alberto Aitini non si tira indietro e ritiene di poter essere il candidato unitario capace di ricompattare il Pd.

Elezioni sindaco 2021, endorsement Merola per Lepore: "Ha i numeri giusti"

Per Lepore: "I cittadini si aspettano una guida affidabile e progressista per Bologna. Un Sindaco tra la gente, che ami la città e che da ottobre la faccia ripartire. Questo dirò giovedì sera alla Direzione del PD dove proporrò la mia candidatura. Voglio essere un Sindaco di strada tra la gente, con una progetto di livello internazionale, perché la politica deve essere sia competente che vicina alle persone. E mi impegnerò ad essere un sindaco di tutti e tutte. Dovremo vincere le elezioni, per questo agli iscritti del PD e agli elettori che guardano al centrosinistra con speranza chiedo di unire le forze per scrollarci di dosso le correnti di partito. Bologna viene prima di tutto. Partiamo da qui insieme, andiamo a incontrare Bologna. Il momento è adesso”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunali Bologna, Matteo Lepore: "Mi candido, voglio essere un sindaco di strada tra la gente"

BolognaToday è in caricamento