Ballottaggio a Molinella: "intervista doppia" ai candidati Mantovani e Stegani

Un confronto rapido e diretto tra i due candidati: il 9 giugno a Molinella si vota per decidere la prossima amministrazione

Dario Mantovani e Marco Stegani

Il 9 giugno a Molinella si torna alle urne per il ballottaggio. I risultati delle elezioni amministrative del 26 maggio hanno infatti portato il sindaco uscente Dario Mantovani e il candidato Marco Stegani a una situazione che li rivedrà protagonisti di un confronto diretto alle urne che deciderà la nuova amministrazione. 

Informazioni per il voto di domenica 9 giugno 2019 a Molinella. Si vota dalle ore 7 alle ore 23 si svolge il ballottaggio per l'elezione diretta del Sindaco tra i due candidati che hanno ottenuto il maggior numero di voti alle consultazioni elettorali del 26 maggio. Per votare occorre presentarsi al seggio elettorale di iscrizione con un documento di riconoscimento e la tessera elettorale che consenta l'apposizione del timbro attestante l'avvenuta espressione del voto. Qualora tutti gli spazi dovessero essere esauriti, occorre rinnovare la tessera, presentandosi all'Ufficio Elettorale, negli orari di apertura del servizio, con la tessera elettorale esaurita e un documento di identità. Nelle giornate del 7 e 8 giugno l'Ufficio Elettorale apre dalle ore 8 alle ore 18, con ingresso laterale sul retro di Piazza Martoni; domenica 9 giugno, per tutta la durata delle operazioni di voto, dalle ore 7 alle 23. 

Elezioni comunali a Molinella: è ballottaggio fra Montanari e Stegani 

Confronto diretto fra gli avversari: l'intervista doppia

Nome e cognome?

«Dario Mantovani»

«Marco Stegani»

Età e professione?

«36 anni, Sindaco di Molinella ed ex addetto alla raffinazione dello zucchero in uno stabilimento saccarifero di Minerbio

«62 anni, pensionato»

Da 1 a 10: quanto si aspettava questo ballottaggio?

«8,5. Sapevamo di essere attorno al 50%, ma io sono per natura un pessimista. Così non rimango deluso dopo».

«9»

Da quanto tempo vive a Molinella?  

«Da 36 anni. Ho sempre vissuto tra Molinella e Marmorta. La mia famiglia invece è di Alberino».

«Vivo a Molinella dalla nascita»

Una ragione per cui voterebbe il suo avversario?

D.M. «Giuro che per rispondere a questa domanda mi sono andato a rileggere tutto il programma dei nostri competitor: le proposte migliori sulla carta, non hanno minimamente copertura economica. Quindi per rispondere alla sua domanda, e per evitare di rispondere “nessuno”, dico che ha qualche ragazzo nelle sue liste che ha affrontato la campagna elettorale con entusiasmo a trasporto».

M.S. «In questo momento non mi sovviene alcuna ragione per cui voterei il mio avversario».

Una ragione per cui non voterebbe mai il suo avversario?

D.M. «Non è riuscito a controllare alcune schegge impazzite dei suoi supporters, che sul web hanno avuto (alcuni) un atteggiamento violento e intimidatorio. Chi ha leadership politica deve farsi seguire dai suoi: e richiamarli, se esagerano».

M.S. Abbiamo una visione diversa del governo della città».

La cosa che le è stata chiesta più volte dai cittadini durante la sua campagna elettorale? 

D.M. «Di fare una campagna elettorale parlando di progettualità e mantenendo un rapporto umano, di vicinanza, con la comunità. Le persone più che il singolo progetto hanno bisogno di sentire vicine le istituzioni».

M.S. «Mi hanno chiesto se riuscirò a cambiare il modo di governare Molinella attualmente così stanco e inconcludente. La mia risposta è SI».

Tre priorità per Molinella?

D.M.

1. Continuare a investire in infrastrutture scolastiche e sportive

2. Cercare una migliore gestione del debito per aumentare spazi economico per una migliore manutenzione del territorio 

3. Continuare un azione con gli enti sovtaordinati per migliorare i collegamenti tra Molinella e il resto del mondo

M.S.

1. Piano di manutenzione e sicurezza stradale

2. Servizi scolastici più economici per le famiglie con riduzione della retta mensa a 100 euro e delle tasse locali per le imprese

3. Proporre l'apertura di un Ospedale di Comunità per anziani e malati.

Appello al voto: poche parole per convincere gli indecisi a votare per lei.

«In questi anni ci siamo dati obiettivi precisi e quelli abbiamo raggiunto: nei prossimi anni intendiamo continuare a misurarci su un programma di governo serio, fattibile, finanziabile. Senza prendere in giro i cittadini e con l’aiuto dei tanti che negli ultimi anni come nei prossimi ci vorranno dare una mano».

M.S. «Sono un uomo di buon senso, di estrazione socialdemocratica e con la forte volontà di cambiare in meglio Molinella.  Se anche voi volete questo cambiamento il 9 giugno votate Stegani».

Comunali: numeri, curiosità e come cambia la "mappa" della provincia

Interviste a caldo ai neo sindaci: 

Isabella Conti

Luca Lelli

Carlo Gubellini

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giampiero Falzone 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • L'oroscopo di agosto segno per segno: ecco cosa dicono le stelle

  • Da Budrio a "Mister Italia 2020": Ruben Ganzerli tra i trentadue finalisti

  • Le 10 mostre di agosto da non perdere a Bologna

  • Temporale improvviso nel gran caldo, alberi caduti e allagamenti

  • Alto Reno, fiume invaso da fango e morìa di pesci: "Una vergogna, c'è una valanga di acqua putrida. Stiamo cercando di capire cosa sia successo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento