Flop di Rivoluzione Civile: Favia lascia il Consiglio regionale

Ribadisce la promessa fatta dopo l'espulsione dal M5S che invece festeggia: Giovanni Favia lascerà il suo posto al consiglio regionale dove era stato eletto con Grillo

“Battersi e rimboccarsi le maniche per costruire un paese migliore”, così Giovanni Favia commenta l’insuccesso di Rivoluzione Civile di cui è capolista alla Camera dei Deputati e il boom assoluto del Movimento dal quale è stato espulso. Lacerà quindi il consiglio regionale: “Portate a termine le mie attività in corso darò le dimissioni come avevo già dichiarato dopo l’espulsione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

FESTA DEI "GRILLINI". Il M5S, seconda forza politica in Emilia-Romagna (24,66% alla Camera quando mancano poche sezioni da scrutinare), festeggia il "boom" alle elezioni politiche al circolo Mazzini "brindiamo e aspettiamo i risultati definitivi - commenta il consigliere regionale M5S, Andrea Defranceschi - sperando che ci portino anche il quinto senatore". Sarebbe Marco Affronte di Rimini, il primo uomo M5S al Senato, visto che i quattro seggi conquistati finora sono andati tutte alle donne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 2 aprile: i dati comune per comune

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 29 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 30 marzo: contagi +412, 95 morti

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 31 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 29 marzo: contagi +736, altri 99 morti

  • Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 2 aprile: +546 contagi, si contano ancora 79 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento