People Mover al via, tra le contestazioni: "In pandemia, i costi ricadono sulle casse del Comune"

Per il capogruppo in Regione, Igor Taruffi: "Non si smette di fare errori". Per Labas: "Opera costata 125 milioni, oltre alle perdite che le casse pubbliche dovranno ripianare nei prossimi anni"

Contestazione inaugurazione People Mover in via Carracci 📸 Michele Lapini e Margherita Caprilli

"Chi dovesse passare da Bologna, leggendo la notizia sul giornale direbbe 'finalmente', visti i continui rinvii di questi anni. Invece, per chi ha seguito la vicenda, appare paradossale".

Lo scrive in una nota il capogruppo di Emilia-Romagna Coraggiosa, Igor Taruffi, il giorno della prima corsa del People Mover. 

Il giorno del People Mover: oggi la prima corsa Stazione-Aeroporto, in 7 minuti

Il consigliere critica la "partenza in questo periodo in cui, sicuramente, vista la pandemia e la diminuzione degli spostamenti, l'uso della navetta sarà sottodimensionato, facendo ricadere i costi della mancata bigliettazione sulle casse del Comune di Bologna".

“Se nel dicembre 2019 l’aeroporto Marconi aveva superato il traguardo dei 9 milioni di passeggeri annui (dato in costante aumento dal 2009), raggiungendo la media di 213 voli giornalieri, a oggi, con la diffusione del Covid-19, c’è un’evidente inversione di rotta: il flusso di passeggeri da e verso l’aeroporto sarà indubbiamente inferiore, determinando un utilizzo della navetta estremamente sottostimato rispetto alle previsioni, che avrà, con tutta probabilità, la conseguenza di un intervento finanziario del Comune di Bologna (la navetta viaggerà inizialmente con una cadenza di 15 minuti e con una capienza del 50 per cento)”, rimarca Taruffi, che sollecita quindi l’intervento della Regione “per evitare che il mancato raggiungimento dei flussi di passeggeri previsti ricada sulle casse dello stesso Comune”.

Taruffi lamenta anche il mancato intervento sui problemi acustici "sulle abitazioni adiacenti la monorotaia e che io stesso, che ho sempre avuto perplessità su questo progetto, avevo richiesto anche nella scorsa legislatura".  

A luglio scorso, le consigliere comunali Emily Clancy, Elena Foresta e Dora Palumbo (Coalizione civica, M5S, Nessuno resti indietro) avevano denunciato la situazione e chiedere un intervento del Comune: "Tuteliamo il diritto alla quiete, al riposo e alla salute. Chiediamo ancora una volta all’Amministrazione di risolvere il problema del rumore prima dell'avvio definitivo", conclusero. "In alternativa i cittadini non riusciranno che a dormire sempre e solo nel breve intervallo dalle 24 alle 5 del mattino, quando non passano le navette".

Taruffi ha depositato una interrogazione in Regione "perchè nella realizzazione del People mover gli errori sono stati tantissimi, e ancora oggi non si smette di farne".  

Contestazione inaugurazione People Mover in via Carracci

"Un'opera inutile e rumorosa che ci è costata 125 milioni di euro, oltre alle perdite che le casse pubbliche dovranno ripianare nei prossimi anni". Così la pensano gli attivisti del collettivo Labas, intervenuti alla conferenza stampa "sulla piattaforma Zoom, anche se per pochi secondi, dato che per Marconi Express, Tper, Aeroporto Marconi, Comune di Bologna e Regione Emilia Romagna la voce dei cittadini e delle cittadine non conta nulla, nonostante in questi anni avessero ragione nel criticare il progetto - continua il collettivo - il People Mover nasce da un'idea di sviluppo turistico che si è rivelata una bolla tossica e ancora più fragile nella pandemia, nonostante da anni in tanti avrebbero preferito investire sul completamento di ciò che sarebbe davvero utile a Bologna: il Servizio Ferroviario Metropolitano. I tribunali hanno assolto i responsabili del torbido appalto sul People Mover, ma politicamente le responsabilità permangono". 

"Come ha già scritto il Comitato No People Mover vi è una clausola che prevede un contributo del Comune al gestore del People Mover se non si raggiungono predeterminate soglie di passeggeri: per il primo anno “il contributo del Comune è dovuto al gestore se non si superano i 600.000 passeggeri circa, che salgono a circa 1 milione nel secondo anno di esercizio. Noi ci teniamo ad esprimere anche la solidarietà ai cittadini di Via Carracci e di via Bertalia che stanno già subendo il rumore assordante di una navetta che girerà vuota o semi-vuota dalle 5 del mattino a mezzanotte". 

Prima corsa del People Mover aperta al pubblico - VIDEO 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Divieto spostamenti Natale, Bonaccini: "Rischia di isolare chi vive in un piccolo comune"

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Covid, a Natale tutte le regioni in zona gialla? Bonaccini: "Aprire anche bar e ristoranti"

  • Dad e rendimento scolastico, il prof del Fermi: "E' dura, ma i vincenti trovano la via e non le scuse"

  • Ozzano, incendio in un appartamento: morta una donna

Torna su
BolognaToday è in caricamento