menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto in alto: il post FB di Bonaccini con l'augurio di buon lavoro a Letta)

(foto in alto: il post FB di Bonaccini con l'augurio di buon lavoro a Letta)

Letta alla segreteria dem. Bonaccini lo ringrazia per l'"atto generoso" e rivolge un appello al PD

Il partito democratico "apra una fase costituente per accogliere le idee e le energie migliori della società." Così il Governatore dell'Emilia Romagna, che sulla candidatura dell'ex Premier che incassa anche l'appoggio della segreteria del Pd dell'Emilia-Romagna

"Ringrazio Enrico Letta per aver raccolto un appello largo. La sua candidatura alla guida del Pd è un atto di generosità che responsabilizza tutti a fare un passo avanti. Per il bene della nostra comunità politica e per il bene dell'Italia". Sono le parole del presidente dell'Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, dopo che l'ex Premier, sciolta la riserva, ha annunciato la sua candidatura a ricoprire il ruolo di segretario del Partito Democratico. 

Il Governatore, additato nei giorni scorsi come papabile successore dell'ormai ex segretario dem Nicola Zingaretti (le cui dimissioni erano state bollate come "un errore" dallo stesso Bonaccini, ndr),  oggi ringrazia Letta e si mostra tutto proiettato al futuro. "Ci attendono sfide importanti al governo del Paese, al fianco di Mario Draghi - scrive Bonaccini in un post sulla sua pagina Facebook - sconfiggere la pandemia, nel momento in cui una terza ondata costringe, purtroppo, ad aumentare le restrizioni; accelerare nella campagna vaccinale, per mettere in sicurezza il Paese entro l'estate; realizzare subito politiche d'investimento e crescita per ridare lavoro e sicurezza alle persone. Le risorse dell'Europa sono un'occasione straordinaria per imprimere il cambiamento necessario all'insegna della transizione ecologica, della trasformazione digitale e della lotta alle diseguaglianze". 

Poi il presidente si appella al suo partito: "Il Pd si metta al servizio di questo progetto e apra una fase costituente per accogliere le idee e le energie migliori della società."

letta-2-4

PD, dimissioni Zingaretti, Merola: "Se qualcuno si stupirà, sarà il trionfo dell'ipocrisia" 

Appoggio alla candidatura di Letta anche dal segretario del Pd dell'Emilia-Romagna, Paolo Calvano, che in una nota scrive: "La decisione di Enrico Letta di mettersi a disposizione per la guida del Pd è davvero una buona notizia e domenica sosterrò convintamente la sua candidatura. Perché in un momento difficilissimo per il Paese, e in una fase politica molto delicata per il Partito Democratico, avere una guida autorevole, responsabile e competente è fondamentale. Lo richiede il nostro impegno nel Governo Draghi, lo richiede la necessità di rimettere il Pd in connessione diretta con i problemi delle persone, lo chiedono i nostri iscritti ed elettori ancora disorientati dopo le ultime vicende e desiderosi di un rilancio, lo richiede anche la necessità di preparare al meglio le prossime elezioni amministrative". Il Partito Democratico dell'Emilia-Romagna, nel ringraziare Nicola Zingaretti "per il suo impegno", si dice dunque "al fianco di Enrico Letta nelle sfide che ci attenderanno".

Letta scioglie le riserve e annuncia la candidatura alla segreteria Pd

Dunque Letta si candida a dettare l’agenda politica del Partito Democratico. Candidatura che dovrà comunque trovare un voto favorevole. Oggi l'annuncio della corsa alla segreteria dem: “Lunedì scorso non avrei mai immaginato che oggi sarei stato qui ad annunciare la mia candidatura al Partito democratico, - dice l’ex Premier in un messaggio video - quel partito che ho contribuito a fondare e che oggi vive una profonda crisi. Lo faccio per amore della politica e per la passione che ho per i valori democratici”. Poi ringrazia il dimissionario Zingaretti e continua: “Parlerò domenica in assemblea, chiedo a tutti di ascoltare la mia parola e votare sulla base delle mie parole, sapendo che non cerco unanimità ma verità nei rapporti tra noi, per uscire dalla crisi e guardare lontano”. Il messaggio si chiude con un nuovo richiamo alle parole che esprimerà in Assemblea perché sarà sulla base di quelle che annuncia di voler discutere, nei modi più idonei per il periodo storico che si sta vivendo, con tutti i circoli democratici. “Poi faremo insieme sintesi delle idee migliori per andare avanti insieme” conclude Letta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento