menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lunedì Sciopero dei Forconi, la Bianchi da Equitalia: "Fateci vedere le dichiarazioni dei redditi!"

Una grandissima mobilitazione che coinvolge tutta Italia: la Bianchi farà strada al corteo bolognese verso via Tiarini. Previsto il blocco del Consiglio Comunale

Lunedì 9 dicembre sarà una giornata molto particolare. Oltre ad essere il giorno in cui sapremo chi sarà il nuovo segretario del PD, l'evento che "rivoluzionerà" l'Italia è l'annunciato "Sciopero dei Forconi" con presidi in tutta la Penisola che secondo gli organizzatori "Dovrebbero lasciare il segno". Bologna non sarà da meno e in testa alla protesta felsinea ci sarà Elisabetta Bianchi, presidente e fondatrice del gruppo Anti-Equitalia. La Bianchi ha fondato anche lo sportello anti-equitalia/anti-suicidi (GUARDA LA VIDEO-INTERVISTA).

"Ci troveremo alle 9 in Piazza Liber Paradisus per poi spostarci davanti alla sede Equitalia di via Tiarini, a pochi metri. In seguito ci porteremo in Piazza Maggiore, dove aspetteremo davanti a Palazzo d'Accursio l'inizio del Consiglio Comunale e non escludiamo di interromperlo. Sarà una manifestazione pacifica e apolitica fatta da semplici cittadini che scendono in piazza".

Cosa accadrà davanti alla sede di Equitalia? "Megafono alla mano chiederò al dirigente di uscire e garantire trasparenza sulle loro dichiarazioni dei redditi. Sappiamo che fra i dipendenti di Equitalia indagati ci sono anche dei bolognesi e presto saremo anche in grado di fare i loro nomi, non è facile cercarli nell'elenco degli oltre 700". Ma quante persone si sono rivolte allo sportello anti-suicidi in questi mesi? "Sono state 130 e già 4 pratiche risultano ambigue"

LE REGOLE DELLA PROTESTA: NO VIOLENZA, NO BANDIERE POLITICHE. Le regole alla base dello sciopero dei Forconi del 9 dicembre 2013 sono però abbastanza chiare: si manifesterà solo in modo pacifico, lo scopo non è rompere vetrine o fare vandalismo. Vietato anche presenziare alla manifestazione muniti di bandiere politiche, la protesta non è infatti politicizzata. L'unico scopo della manifestazione che avverrà lunedì 9 dicembre è scendere in piazza uniti con lo scopo di bloccare l'Italia per far sentire la propria voce ad uno Stato che pare, secondo gli organizzatori, sordo ai voleri della popolazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I Giardini Margherita, tra tesoretti e sorprese inaspettate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento