Equitalia: grazie al M5S rimandato l’affidamento del servizio riscossione tributi

CAPOGRUPPO CAMPANINI “MANCA IL PARERE OBBLIGATORIO DELL’ORGANO DI REVISIONE, LA DELIBERA E’ ILLEGITTIMA. “

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Rimandato l’affidamento del servizio di riscossione dei tributi ad Equitalia. Nel corso del Consiglio Comunale del 26 Luglio 2017, si doveva votare l’ordine del giorno sulla delibera per il passaggio da Equitalia al nuovo Ente, ora Agenzia delle Entrate – Riscossione. Si tratta di una delibera che prevede l’affidamento del servizio di riscossione coattiva delle entrate comunali, tributarie e patrimoniali al riscossore pubblico. Nel corso del Consiglio Comunale il MoVimento 5 Stelle ha sollevato una questione sospensiva, chiedendo il ritiro della deliberazione. Secondo il Capogruppo del MoVimento 5 Stelle di Pieve di Cento, Marco Campanini, “Trattandosi di materia riguardante le entrate tributarie, è obbligatorio il parere dell’organo di controllo di revisione.“ “L’Amministrazione voleva fare passare la delibera come un semplice atto dovuto, la presa d’atto di un cambio di nome, un passaggio solo formale senza alcuna conseguenza. In realtà non è così l’affidamento del servizio di riscossione ad Equitalia è una scelta politica, e con questa delibera manifestava una precisa volontà di proseguire un rapporto giuridico, rapporto dal quale può discostarsi. Per questo motivo è necessario il parere dell’organo di revisione.” Nel corso del Consiglio Comunale la delibera è stata ritirata, in attesa delle opportune valutazioni. Continua Campanini: “Non appena la delibera tornerà in Consiglio con il parere obbligatorio dell’organo di revisione, noi saremo pronti a discutere nel merito sull’opportunità di affidare o meno la riscossione ad Equitalia. Secondo il M5S gli enti locali dovrebbero procedere con l’internazionalizzazione del servizio, eliminando il ricorso al riscossore pubblico e monopolista, questo consentirebbe di ridurre l’aggravio di costi, aggi di riscossione e interessi di mora a carico dei contribuenti. L’obiettivo deve essere quello di mettere il debitore nella condizione di pagare. Equitalia invece si è rilevato un ente assolutamente incapace, forte con i deboli e debole con i forti.”

Torna su
BolognaToday è in caricamento