Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica Centro Storico / Piazza Maggiore

Europee, Alexis Tsipras in Piazza Maggiore: 'Ridiamo a Bologna il suo colore rosso!'

Bandiere rosse a perdita d'occhio per il leader della sinistra greca, che ha saputo anche toccare al cuore i bolognesi: "Non dimentichiamo la strage alla stazione e la risposta anti-fascista che questa città ha saputo dare"

Piazza stracolma e tantissime bandiere rosse ad accogliere Alexis Tsipras, leader della sinistra greca e candidato alla presidenza della Commissione europea con la lista 'L'altra Europa' a sinistra del PD e del PSE. Capolista la giornalista e scrittrice Barbara Spinelli, giornalista e scrittrice, figlia di Altiero, considerato uno dei fondatori dell'unione europea: 'Le vostre ricette non funzionano, non funziona aver diviso il popolo e l'Europa tra nord e sud - ha detto Spinelli - usare le steesse riceDSC_0006-3tte che hanno fallito è stupidità compulsiva. La nostra lista va oltre la mobilitazione negativa del tutti a casa, la nostra lista propone!". (GUARDA IL VIDEO)

"Ridiamo a Bologna il suo colore rosso, la piazza da cui hanno parlato Togliatti e Berlinguer", ed è ovazione per le prima battute di Alexis Tsipras, che ha accennato qualche frase in italiano, ma poi si è servito di un interprete "poniamo subito fine all'austerità e riconquistiamo la democrazia". Alle ultime elezioni amministrative e regionali in Grecia il partito di Tsipras, Syriza, ha vinto, così partendo dalla Grecia "in tutta Europa la sinistra dei popoli. Chiedo a questa piazza di non sprecare questa occasione per non avere l'Europa di Renzi che voleva ridiscutere il fiscal compact, ma poi non l'ha fatto ed è ricaduto tra le braccia di Berlusconi e Merkel". Giudica sterile le proposte di Grillo e propone un new deal "un grande investimento che cancelli gran parte del debito".

Tsipras tocca anche il cuore dei bolognesi: "Non dimentichiamo la strage alla stazione a opera dei fascisti addestrati in Grecia dai colonnelli e la risposta anit-fascista che questa città ha saputo dare. Nell'Europa democratica non c'è spazio per Forza Nuova, Casa Pound o Alba Dorata" e conclude "votiamo per la nostra vita". L'intervento si conclude con "Bella Ciao" e un cielo di bandiere rosse alzate al cielo.

Sul palco anche Cecilia Alessandrini, ex segretaria del circolo PD "Lussu" e membro della conferenza delle donne PD, che si dimise con la nascita del governo Renzi, allarmata "per lo stato di salute della nostra democrazia, non esiste un voto utile, ma se si sceglie il male minore è comunque un male. Noi siamo la sinistra utile".

Insieme a tutti i candidati, tra i quali Ivano Marescotti e il giornalista Curzio Maltese, anche Moni Ovadia "PSE e PPE votano ormai gli stessi provvedimenti, noi siamo i compagni cha hanno sempre creduto nell'uguaglianza. A Marescotti hanno tagliato le scene e il suo nome da una fiction Rai perchè candidato, parlano di Stalin, poi si comportano come Stalin".

EUROPEE, TUTTE LE INFO PER IL VOTO

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Europee, Alexis Tsipras in Piazza Maggiore: 'Ridiamo a Bologna il suo colore rosso!'

BolognaToday è in caricamento