rotate-mobile
Politica Parco Nord

Inaugura la Festa dell'Unità 2014, Donini: "Dedicata ai volontari"

32mila metri quadrati, un milione di persone attese, 200 dibattiti. Per il segretario provinciale: 'Tutto questo non sarebbe possibile senza volontari'. Serracchiani: 'Il Pd farà tutto il possibile perchè l'Unità riapra'

Nei giorni "caldi" delle candidature alla primarie per guidare la Regione Emilia Romagna, il Partto Democratico riparte dalla Festa dell'Unità nazionale, che ha aperto i battenti oggi alle 18.

32mila metri quadrati, un milione di persone attese, 200 dibattiti e ospiti nazionali e internazionali. "Tutto questo non sarebbe possibile senza volontari, in cuori mio vorrei dedicare la festa con un profondo sentimento di gratitudine proprio a loro -  ha detto il segretario provinciale Raffaele Donini dal palco - la cui passione politica e la dedizione al partito rappresentano il nostro punto di forza".

Sul palco Stefano Bonaccini, segretario regionale PD, che con Matteo Richetti, ha annunciato la candidatura alle primarie per la scelta del candidato presidente della Regione. In sala anche il sindaco di Imola Daniele Manca, appoggiato dal primo cittadino Virginio Merola, nome forte fino ad oggi, qNoa_Mira Awad (2)-2uando ha fatto un passo indietro.

"Una regione con i parametri migliori in Italia e in Europa, abbiamo donne e uomini di qualità che potranno dimostrare sul campo  le idee, mai uno scontro, gli avversari stanno a destra e stanno nel populismo grillino", ha detto il segretario regionale Bonaccini.

"Qualche grillino ha ironizzato per il finanziamento della Festa dell'Unità: facciano anche loro la festa come la facciamo noi, vengano a vedere come la facciamo". Ha continuato "le feste funzionano ancora". (GUARDA IL VIDEO)

Debora Serracchiani ha ringraziato la città perchè è partita proprio da Bologna: "Sarà un autunno impegnativo fin dai prossimi giorni perchè gli impegni sono tantissimi" - ha detto il vicesegretario Pd "fisco, scuola, sblocca-Italia, e giustizia. Ci siamo assunti un grande impegno e responsabilità, siamo l'unica alternativa per vincere la sfida culturale del cambiamento".

E poi la nota dolente della chiusura del quotidiano l'Unità: "Voglio garantire non soltanto ai giornalisti ma a tutti i voi, a tutti i lettori e a tutti coloro che hanno a cuore l'informazione che il Pd farà tutto quanto possibile perchè l'Unità riapra e torni a pubblicare esattamente come ha fatto per 90 anni".

La Festa si è dunque ufficialmente aperta con l'inno nazionale, l'inno europeo suonati dalla banda di Anzola e brindisi finale. Alle 21 il concerto di Noa, cantante israeliana e Mira Awad cantante palestinese.

Festa Unità 2014: kermesse e primarie

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugura la Festa dell'Unità 2014, Donini: "Dedicata ai volontari"

BolognaToday è in caricamento