menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Apre la Festa dell'Unità 2015: 'Una per tutti', tutti per il Merola bis

Dopo il voto all'unanimità dell'assemblea cittadina, anche il "popolo" del Partito Democratico e la platea della Festa dice sì al secondo mandato del sindaco Virginio Merola con un applauso corale

27 giorni di eventi, 32mila metri quadrati e 10mila volontari. Nello spazio di Parco Nord, è partita la kermesse del Partito Democratico, che conta di ricavare 2,9 milioni di euro, per un utile di 280mila euro, e di accogliere un milione di visitatori. "Una per tutti" si legge nel nuovo manifesto, realizzato da Matteo Rinaldi di Officina Immagine, vincitore del concorso bandito dal PD bolognese per il quarto anno consecutivo. 

Divisioni, confronti, discussioni e minoranze all'interno del Partito, messi da parte, come ha sottolineato dal palco il segretario provinciale Francesco Critelli, succeduto a Raffaelel Donini, ora assessore regionale ai Trasporti: "Il Partito arriva unito qui a Parco Nord, i nodi si affrontano, ma poi ci ritrova comunità". "Mettere da parte differenze, eventuali inimicizie, ma sopra ogni cosa c'è l'interesse generale, abbiamo una grande responsabilità", ha dichiarato il segretario regionale Paolo Calvano che ha lodato il sindaco Merola per l'impegno nella difesa dei più deboli, quando cioè ha riallacciato le utenze negli stabili occupati anche da famiglie con minori. 

"Stiamo cambiando profondamente questo paese, il PD è stato spesso accusato di non prendere decisioni". Il vice-segretario PD nazionale Debora Serracchiani rilancia sulle riforme leggendo uno scritto del 1984 di Enrico Berlinguer sul superamento del Senato: "Se siamo d'accordo che bisogna superare il bicameralismo perfetto, ridurre il numero dei parlamentari e semplificare questo Paese che così com'è non ce la fa, non ci sta, non ci sta, non ci sta - ha detto - che il Partito Democratico si divida e che metta in pericolo la sicurezza di questo Paese".

SI' A MEROLA BIS. Dopo il voto all'unanimità dell'assemblea cittadina, anche il "popolo" del Partito Democratico e la platea della Festa ha detto sì al secondo mandato del sindaco Virginio Merola con un applauso corale. 

Prima il segretario provinciale Critelli, che ha riconfermato appoggio e sostegno al primo cittadino, poi il regionale Calvano e infine anche Serracchini: 'Laddove c'è un giudizio positivo su un'amministrazione, non c'è bisogno di farsi male da soli - ha detto alla platea il vicesegretario PD nazionale, e anche dopo le discussioni si è arrivati alla decisione di - ricandidare il nostro sindaco e di andare avanti con forza su un progetto che è stato avviato, gli impegni che si è assunto Virginio sono ancora tanti". 

Invitato a salire sul palco da Critelli, il sindaco ha parlato dell'assunzione di 100 operatori della scuola, approvate dalla Giunta comunale, e auspicato che, come recita lo slogan della Festa, "una per tutti" sia "Bologna". 

?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento