menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al via la Festa dell'Unità, la più grande d'Europa: "Non c'è posto per i 101 traditori"

40° anno a Parco Nord, la Festa di Bologna, la più grande d'Italia e d'Europa, parte nel periodo più difficile per la militanza PD. Il segretario Donini: "A disposizione per un secondo mandato"

Il discorso di Marti Luther King, il celebre "I have a dream", pronunciato proprio 50 anni fa, il 28 agosto del 1963 davanti al Lincoln Memorial di Washington a conclusione di una marcia di protesta per i diritti civili (GUARDA IL VIDEO).

Si apre così la FESTA DELL'UNITA' DI BOLOGNA, 26mila metri quadrati coperti, 100 dibattiti, 500 relatori. 24 ristoranti di cui 17 gestiti da 5.000 volontari che si alterneranno nei ben 26 giorni della kermesse di partito più grande d'Italia e d'Europa: da 40 anni a Parco Nord, la Festa di Bologna riesce a battere anche quest'anno tutti i primati, nonostante il difficile periodo per la militanza PD, dunque non una "ritualità" come ha affermato ieri sera dal palco il segretario provinciale Raffaele Donini (GUARDA IL VIDEO). 

RAFFAELEL DONINI: "VIA IL PORCELLUM ANCHE SE IL GOVERNO CADE". Un'inaugurazione difficile per il segretario provinciale PD che lo definisce persino "un atto di coraggio", ma può godere di una sala gremita per l'inaugurazione. Donini indirizza una sua personale lettera ai volontari per ringraziarli di tutte le feste PD del bolognese (GUARDA IL VIDEO).  No al disimpegno dal Governo Letta e istanze impegnative al fianco "dei sindaci in quella che ormai rischia di diventare una battaglia di sopravvivenza per gli enti locali". Priorità morale l'abolizione del "porcellum, anche se dovesse cadere il Governo" dunque cambiare la legge elettorale "in Parlamento con chi ci sta.

DECADENZA DI SILVIO BERLUSCONI. "La nostra costituzione non è un ferro vecchio" continua Donini che non ha potuto affrancarsi dall'affrontare il nodo Berlusconi "a partire dall'articolo 3 in cui si afferma che tutti i cittadini sono uguali davanti alla legge.. Dovrà essere votata la decadenza dal seggio senatoriale, ogni indecisione, tiepidezza, disponibilità sul terreno dell'indulgenza comporterebbe per il PD un evento estintivo", tuona il segretario dal palco.

"A DISPOSIZIONE PER SECONDO MANDATO". Raffaele Donini è ed è rimasto segretario provinciale "ho mantenuto fede al mio impegno di non candidarmi a nulla". Lo aveva annunciato ed è dal palco della Festa che rilancia la sua candidatura "sono a disposizione per un secondo mandato da Segretario del PD bolognese", annuncio seguito da un lungo applauso della platea. 

L'ORGANIZZAZIONE. "Taglio dei costi superflui e prezzi dei ristoranti invariati", lo dice il responsabile dell'organizzazione Lele Roveri, così anche la Festa "l'unica a non aver mai cambiato nome" fa fronte alla crisi economica. Menzione speciale per i 5.000 volontari, i quali, nei mesi di governo delle larghe intese, non erano così scontati, ma a Bologna, continua Roveri c'è un "partito delle feste" dove "non c'è posto per i 101 traditori" (che non hanno voluto Romano Prodi Presidente della Repubblica - ndr). (GUARDA IL VIDEO)

LE DONNE DELLA FESTA. "Spazio alle donne" è il nome dello spazio n. 194, un numero non casuale che ribadisce la libera scelta in fatto di interruzione della gravidanza. Federica Mazzoni, giovane coordinatrice delle Donne PD bolognesi, ricorda i temi cari alla realtà femminile con la quale "tutti i candidati dovranno misurarsi" e dal palco un ricordo per le tre donne uccise nel bolognese nel 2013.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento