Sospensione fusione comuni: comunicato del comitato "Amiamo Galliera, no alla fusione"

Il Comitato Amiamo Galliera NO alla Fusione esprime il più vivo apprezzamento per lo stop decretato alla cancellazione del Comune di Galliera tramite fusione con altri tre Comuni (Castello D'Argile, Pieve di Cento e San Pietro in Casale).

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Il Comitato Amiamo Galliera NO alla Fusione esprime il più vivo apprezzamento per lo stop decretato alla cancellazione del Comune di Galliera tramite fusione con altri tre Comuni. Altresi continuerà a vigiliare che la “sospensione” non sia un mero spot elettorale ,ma diventi una bocciatura definitiva. Ringraziamo tutti i cittadini, le componenti politiche che in questi mesi hanno lavorato affinche’ si prendesse coscienza di quanto fosse sbagliato cancellare con un tratto di penna il nostro bel Comune, e gli importanti relatori, che non ringraziaremo mai abbastanza, che si sono succeduti in questi mesi per spiegare cosa sarebbe accaduto in caso di cancellazione del nostro Comune. Vogliamo pensare che questa saggia decisione sia l’anticipazione di una nuova primavera, dove le decisioni che possono cambiare per sempre il destino di intere comunita’, non saranno piu partorite tra quattro mura, ma in completo accordo con la cittadinanza unita. Oggi e’ un bel giorno per le nostre comunita, dove tutti quanti , al di sopra delle proprie , diverse e legittime passioni politiche, ci si e’ uniti tutti assieme per difendere l’Istituzione piu’ vicina e che piu’ rappresenta tutta una comunita’. Il nostro Comune

Torna su
BolognaToday è in caricamento