Politica

Gioco d'azzardo, Bignami: "Sale lontane da scuole, ospedali e luoghi sensibili"

Per il contrasto del gioco d'azzardo è stato presentato un progetto di legge del Pdl, firmato dal vice capogruppo Bignami. Il testo si aggiunge alla proposta di maggioranza e ad altri 3 progetti di legge

Per il contrasto del gioco d'azzardo in Emilia-Romagna è stato presentato anche un progetto di legge del Pdl, firmato dal vice capogruppo Galeazzo Bignami. Il testo si aggiunge alla proposta di maggioranza e ad altri tre progetti di legge (due dell'Udc e uno del M5S). Il Pdl punta così a contrastare la diffusione del gioco 'patologico' e l'impatto delle attività connesse alle sale da gioco "sulla sicurezza urbana, sulla viabilità, sull'inquinamento acustico o luminoso e sulla quiete pubblica".

NON AUTORIZZARE LE SALE DA GIOCO NEI PRESSI DEI LUOGHI SENSIBILI. In sei articoli, Bignami chiede di salvaguardare spazi 'sensibili' come scuole, chiese, ospedali, centri per giovani o anziani, caserme e cimiteri, prevedendo per legge l'assenza di luoghi adibiti al gioco d'azzardo nelle immediate vicinanze e affidando ai sindaci l'incarico di non autorizzare sale da gioco a una distanza inferiore ai 500 metri da questi luoghi 'sensibili'. Le sanzioni vanno da 1.000 a 5.000 euro. Ai Comuni anche il compito di emanare un regolamento, per applicare le norme regionali, tempo 120 giorni dall'entrata in vigore della legge. Il testo propone inoltre la nomina di rappresentanti comunali nell'osservatorio sul gioco istituito all'Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gioco d'azzardo, Bignami: "Sale lontane da scuole, ospedali e luoghi sensibili"

BolognaToday è in caricamento