menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggressione banchetti Fratelli d'Italia, Meloni: "I soliti anarchici, non ci faremo intimidire"

La leader ringrazia Bonaccini: "Tra i pochi ad aver avuto il coraggio di esprimere solidarietà"

"Non ci faremo intimidire da ennesima vile aggressione subita da militanti FdI". Lo ha scritto la leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, dopo la denuncia del deputato Galeazzo Bignami che ha riferito di un'aggressione a due banchetti in via Mengoli e in Bolognina. 

"I soliti anarchici violenti - ha scritto ancora Meloni - hanno devastato due postazioni con i nostri banchetti. Ringrazio Stefano Bonaccini, tra i pochi ad aver avuto il coraggio di esprimere solidarietà. No alla violenza". 

Sui social, infatti, è arriva la solidarietà del presidente Stefano Bonaccini: "Da condannare l'aggressione ai militanti di Fratelli d’Italia che stavano volantinando a Bologna. Guai impedire ad alcuno di esprimere le proprie idee", ha scritto. 

"Condanno ogni forma di violenza e intolleranza - ha scritto invece il sindaco il sindaco Virginio Merola - quanto avvenuto ai banchetti di Fratelli d'Italia è antidemocratico e non accettabile. In democrazia non si impedisce la libera attività politica. Vale anche e soprattutto verso le idee politiche che non si condividono". 

"Un episodio grave, che va fermamente condannato e che purtroppo ci dà la misura di quanto sia ancora problematico e difficile poter esprimere le proprie idee serenamente e nel rispetto del dibattito democratico. Ai rappresentanti di Fratelli d’Italia va la mia piena e totale solidarietà, auspicando che vengano assunti provvedimenti affinché tali episodi di intolleranza non si verifichino più", fa sapere in una nota Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia. 

“Solidarietà e vicinanza ai militanti di Fratelli d’Italia di Bologna che oggi, durante un banchetto, sono stati insultati e spintonati da due ragazzi”. Con queste parole la presidente dell’Assemblea legislativa, Emma Petitti, ha voluto manifestare la sua vicinanza ai militanti del partito di Giorgia Meloni che questa mattina, con un loro un banchetto nella zona della Bolognina, sarebbero stati aggrediti, verbalmente e non solo, da un gruppo di persone.

“Il rispetto reciproco - ha rimarcato la presidente Petitti - non deve mai venire meno, a prescindere dalle proprie posizioni politiche”.

“Un episodio da condannare con fermezza. La democrazia si fonda sul confronto delle idee, a volte anche acceso, ma che non può ammettere violenze di alcun tipo. È un principio che va salvaguardato da tutti e vale tanto più quando le idee degli avversari sono le più distanti dalle nostre. Esprimo solidarietà ai militanti aggrediti”. Così l’assessore Matteo Lepore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento