Mercoledì, 4 Agosto 2021
Politica Centro Storico / Piazza Maggiore

Giunta, rimpasto di deleghe: a Nadia Monti Sicurezza e Giovani

Il sindaco Merola ha ridistribuito le competenze ma "Fuori da logiche di partito o delle dimensioni congressuali". Lepore al dipartimento economia, turismo e benessere. Lisei: "Merola Ponzio Pilato"

Mini-rimpasto di deleghe nella giunta di Bologna. L'ha annunciato il sindaco di Bologna, Virginio Merola. Tra le principali novità la delega alla sicurezza, passata dal primo cittadino all'assessore Nadia Monti cui è andata anche quella sui giovani in precedenza del collega Alberto Ronchi.

Una scelta, quella di ridistribuire le competenze, fatta per chiarire meglio compiti e carichi di lavoro - ha spiegato il primo cittadino, e "fuori da logiche di partito o delle dimensioni congressuali". Le altre novità sono la delega alle attività produttive che passa da Monti a Matteo Lepore che ora sarà l'unico referente del dipartimento economia, turismo e benessere; e quello per la qualità urbana (già dell'assessore Patrizia Gabellini) per l'innovazione e la semplificazione che vengono prese in carico dal sindaco.

"Finalmente Bologna ha il suo assessore alla sicurezza" esulta la consigliera leghista Lucia Borgonzoni "siamo stati ascoltati...buon lavoro a Nadia Monti". 

"Ci sono voluti due anni e mezzo per far capire a Merola che la delega alla sicurezza non era in grado di gestirla. In due anni è venuto una volta in commissione su mia richiesta" polemico il consigliere Pdl Lisei "poi ha raccontato frottole promettendo di venire ogni tre mesi (a cui qualcuno ha pure creduto). Oggi alza bandiera bianca facendo capire chiaramente che non gli è mai fregato un tubo della sicurezza e passa la delega alla Monti. Le faccio i miei migliori auguri, peggio certo sarà difficile fare. Il timore, diciamo le cose come stanno, e' che la bandiera bianca sia su tutta la linea perché lo sappiamo tutti che la Monti non è certo considerata uno degli Assessori più di peso, di esperienza e ascoltati dal Sindaco. Se il Sindaco pensa così di fare come Ponzio Pilato non ha capito che per il naso non ci facciamo prendere. Proseguiremo le nostre battaglie e non gli daremo tregua".

NADIA MONTI. "Non seguirò più Commercio e Turismo che sono state accorpate in un unico dipartimento economia, mentre mi sono state affidate Sicurezza e Politiche per i giovani", così Nadia Monti informa i suoi 'amici' su Facebook "quando il Sindaco mi ha chiamata a colloquio per comunicarmi la sua progettualità, è stata una grande gioia apprendere il suo apprezzamento per il lavoro sin qui svolto e i risultati raggiunti... Ho ascoltato la proposta e deciso di abbracciare questa nuova sfida, che mi vedrà lavorare su tematiche che ritengo fondamentali ad oggi per la città di Bologna, come le politiche per i Giovani e non da meno la Sicurezza, tematiche la cui situazione attuale vuol esser continuamente migliorata nella visione della città del Sindaco, che condivido in pieno... Sono conscia che la delega sulla sicurezza sarà tosta e difficile da affrontare, in quanto lasciatà in "eredità" e gestita con grande autorevolezza direttamente dal Sindaco fino ad oggi, ma non sono certo persona che si fascia la testa prima di sbatterla! Mi mancheranno umanamente tutte le persone e le realtà con cui ho collaborato a stretto contatto in questo intenso periodo di due anni e mezzo, dai dirigenti a tutti i dipendenti comunali dei settori, dalle associazioni di categoria ai singoli operatori, che voglio ringraziare di cuore sia per le critiche costruttive, sia per gli attestati di stima. Fare l’amministratore in maniera seria, significa esser sempre disponibili anche a grandi cambiamenti per mettere sempre avanti gli interessi dei cittadini. La mia speranza è che il lavoro già concluso e quello già avviato, siano una buona base su cui continuare le politiche negli ambiti seguiti fino ad oggi.."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giunta, rimpasto di deleghe: a Nadia Monti Sicurezza e Giovani

BolognaToday è in caricamento