Giovedì, 18 Luglio 2024
Politica Castel Maggiore

Castel Maggiore. Ecco la nuova Giunta di Vignoli

Sei assessori, tre under 30 e tre senior: "Squadra intergenerazionale"

Il sindaco di Castel Maggiore, Luca Vignoli, ha ufficialmente presentato la sua giunta. La squadra è composta da sei membri, esattamente tre uomini e tre donne, e rappresenta un mix di esperienze generazionali, con tre giovani sotto i 30 anni e tre over 30.

Maria Vittoria Cassanelli, è la vicesindaca, che sarà responsabile della Promozione culturale, Politiche per la scuola e l'educazione, Infanzia e Adolescenza, Pari opportunità, e Sostegno alle famiglie. Cassanelli, 26 anni, nata e cresciuta a Trebbo di Reno ha frequentato il liceo artistico e si è laureata al Dams, lavora come arteterapeuta a scuola e in comunità terapeutica per tossicodipendenti. Collabora con Junior Poetry Festival ed associazoni ed enti del Terzo settore. 

Francesco Baldacci, con una lunga esperienza amministrativa, gestisce le deleghe al Bilancio, Patrimonio, Tributi, Rapporti con le Società Partecipate, Attività produttive e commercio. Baldacci, classe 1964, ex vicesindaco e assessore con precedenti amministrazioni, porta con sé in giunta una profonda conoscenza del tessuto economico e amministrativo della città. Tra il 2004 e il 2009 Baldacci è stato assessore all'Urbanistica, mentre nel mandato successivo ha assunto la delega delle attività produttive in veste di consigliere comunale. Dal 1994 Baldacci è anche avvocato civilista del Foro di Bologna dove si occupa prevalentemente di questioni immobiliari e successorie. 

Annalisa Bondì, 49 anni, si occuperà delle Politiche sociali e per la terza età, Città Multietnica, Volontariato, Partecipazione e Cittadinanza attiva. Con 24 anni di esperienza nei servizi sociali dell'Unione Terre di Castelli nel distretto di Vignola, Bondì rappresenta un pilastro per le politiche di inclusione. Nata e cresciuta a Castel Maggiore ha grande familiarietà con il territorio e i suoi bisogni. 

Annalisa Cerrè, storica consigliera comunale di 41 anni con una decennale esperienza nelle istituzioni cittadine, ha le deleghe dedicate all'Edilizia privata e urbanistica, Rigenerazione urbana, Sostenibilità ambientale e forestazione urbana. Cerrè, con la sue competenze in urbanistica, ambiente e la sua laurea in ingegneria edile, guida le politiche di sviluppo sostenibile della città. Nel suo primo mandato tra il 2009 e il 2014 è stata presidente della seconda commissione dedicata al territorio e nel secondo è stata presidente del Consiglio dell'Unione Reno Galliera.

Carlo Salvatori, 28 anni, è responsabile di Lavori pubblici e infrastrutture, Abbattimento delle barriere architettoniche, Sicurezza, Protezione Civile, e Sport. Salvatori è cresciuto a Castel Maggiore anche se attualmente vive nel quartiere Navile. Ha conseguito la laurea magistrale in Giurisprudenza dopo essersi diplomato alla scuola di specializzazione in studi sull'amminsitrazione pubblica (Spisa). Attualmente ricopre il ruolo di istruttore amministrativo all'Ufficio Tecnico del Comuni di Granarolo dell'Emilia.

Luca Vignoli, oltre al ruolo di sindaco, manterrà per sé le deleghe alla Mobilità e Trasporto pubblico, Politiche della salute, Politiche abitative, Rapporti con l'Università, Formazione professionale e lavoro, e Legalità.

Gli assessori scelti “sono tutte quante persone che hanno collaborato in questi mesi e anche negli anni scorsi a ‘Cose Nuove’, quindi hanno chiarissimi gli indirizzi politici che intendiamo dare e sono tutti competenti nei rispettivi settori di riferimento e quindi nelle deleghe di cui si occuperanno” ha sottolineato Vignoli con  entusiasmo in una video sui social. “Sono molto felice di aver ricevuto il loro sì, la loro disponibilità, perché sono convintissimo che saranno in grado di servire al meglio il bene comune” conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castel Maggiore. Ecco la nuova Giunta di Vignoli
BolognaToday è in caricamento