Politica

Green pass, la Lega vota contro. Letta da Bologna: "Si mette contro e fuori la maggioranza"

In commissione alla Camera ha votato per la soppressione del Green pass insieme a Fratelli d'Italia e agli ex grillini. Il segretario dem: "Strizza l'occhio al mondo no vax"

Il Carroccio in commissione alla Camera ha votato per la soppressione del Green pass insieme a Fratelli d'Italia e agli ex grillini:  "La Lega ha deciso proprio nella giornata di oggi in cui partono le nuove norme - sull'obbligo della certificazione - di fare una scelta che la pone al di fuori della maggioranza. Quindi chiedo un chiarimento politico su questo punto, perché oggi, di fatto, si mette contro e fuori la maggioranza", ha detto il segretario del PD, Enrico Letta, dalla Festa dell'Unità di Bologna.

"Quella della Lega è una posizione che strizza l'occhio al mondo no vax, lo stesso che è costato tanto agli italiani. La Lega oggi ha legittimato le manifestazioni del mondo no vax, è una cosa gravissima". Ha aggiunto il segretario ai microfoni di Radio Immagina.

Comunali, Letta ai dem bolognesi: "Fate un passo per l'unità" | VIDEO 

I dem chiedono quindi un chiarimento e una verifica al presidente del Consiglio, Mario Draghi. "Non si giustifica che si voti in un modo poche settimane fa in Cdm e in modo poi difforme in Commissione. La Lega ne risponderà davanti al Paese, al parlamento e al governo", ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza nel corso della trasmissione 'In onda'.

Il Movimento 5 Stelle ha accusato Salvini di "schizofrenia politica". "Nessun problema sul governo ma un problema per la Lega, che di fatto si è scissa. Tutto il governo e la stragrande maggioranza degli italiani sono a favore di green pass e vaccinazione", ha chiarito Stefano Patuanelli.

"Se lo Stato impone il Green pass per lavorare, viaggiare, studiare, fare sport, volontariato e cultura, deve anche garantire tamponi, rapidi e gratuiti, per tutti. Sono certificati, funzionano, costano poco e possono essere usati da tutti, come in altri Paesi stranieri", ha dichiarato Salvini che aveva dato il suo sostegno al ministro degli Esteri, Luigi di Maio, dopo le invettive dei no Green Pass: "Non si tratta di essere no vax o no green pass - io ho sia l'uno che l'altro - ma si tratta di aiutare milioni di italiani in difficolta'", ha sottolineato. 

Il leader del Carroccio potrebbe approfondire l'argomento a Bologna domenica 5 settembre, dove concluderà la due giorni organizzati dalla Lega nel Parco della Montagnola: "Bologna bella e sicura". 

Foto PD Bologna

"Bologna bella e sicura", la due giorni della Lega in Montagnola: chiude Salvini 

No Green pass, Merola: "Clima preoccupante che va combattuto" 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green pass, la Lega vota contro. Letta da Bologna: "Si mette contro e fuori la maggioranza"

BolognaToday è in caricamento