rotate-mobile
Politica

Lega Nord: Maroni e Bossi sul palco di Bologna, un milione di euro ai terremotati

Anche Bossi sul palco della manifestazione del Carroccio a Bologna contro il governo Monti e le tasse. Maroni devolverà un milione di rimborsi elettorali alle popolazioni colpite dal sisma. Rainieri: "Agli emiliani elemosina vergognosa"

Manifestazione di protesta e proposta” quella della Lega Nord che domenica vedrà la partecipazione di tutti i big del Carroccio, Umberto Bossi compreso. E’ Manes Bernardini, capogruppo leghista in Consiglio comunale, ad assicurarlo: “Un nuovo modo di comunicare della Lega 2.0, che va dritto al cuore dei problemi, che usa i nuovi mezzi, ma che sa anche stare tra la gente con metodi vecchio stile”.

INVITO A PDL E AL SINDACO. Porte aperta al Pdl e invito rinnovato anche al Sindaco Virginio Merola, che ieri aveva contestato gli ulteriori tagli al Bilancio nel 2013: “Il nostro palco è a sua disposizione. A meno che non voglia mantenere una posizione meschina, in accordo con Bersani, di chi fa propaganda sulle disgrazie altrui. Se avesse gli attributi raccoglierebbe il nostro invito”. Il programma degli interventi prevede la segretaria bolognese Nicla Cioni, il sindaco di Bondeno Alan Fabbri, lo stesso Bernardini, il presidente della provincia di Treviso Leonardo Muraro, il presidente della commissione bilancio alla Camera Giancarlo Giorgetti e i segretari di Romagna ed Emilia Gianluca Pini e Fabio Rainieri. Infine, Bossi e Maroni.

UN MILIONE DI EURO PRO-TERREMOTO. La mobilitazione leghista sarà anche nel segno della solidarietà: “Domenica Maroni consegnerà un milione di quei soldi che la legge prevede vadano ai partiti e che abbiamo deciso di non prendere, devolvendoli al territorio colpito dal terremoto. La Lega prenderà in esame diversi progetti e deciderà quali finanziare“, ha dichiarato Fabio Rainieri, responsabile regionale del partito, “A Napoli il governo dei finti tecnici devolve 300 milioni. Ai Comuni emiliani devastati dai terremoti, alle famiglie che hanno perso case e lavoro, per non parlare di chi ha perso i propri cari e si ritrova così a fare i conti con una situazione due volte drammatica: le briciole. Una sorta di elemosina vergognosa e inconcepibile. Ma è mai possibile che ancora una volta questo governo a trazione Meridionale snobbi e sbeffeggi il Nord in questo modo? E' il momento di dire basta, l'Emilia e il Nord sono stanchi di essere presi in giro".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lega Nord: Maroni e Bossi sul palco di Bologna, un milione di euro ai terremotati

BolognaToday è in caricamento