menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lepore al fianco di ristoratori e commercianti: "Non deve chiudere neppure una partita Iva"

"In ballo ci sono tanti posti di lavoro, che forse qualcuno crede che la sinistra non debba rappresentare. Io credo esattamente il contrario"

Matteo Lepore, in corsa per la candidatura a sindaco alle prossime comunali, da sinistra, intende caricarsi sulle spalle anche i problemi di ristoratori e commercianti in crisi a causa della pandemia: "In ballo ci sono tanti posti di lavoro, che forse qualcuno crede che la sinistra non debba rappresentare. Io credo esattamente il contrario".

Lo afferma nel corso di una diretta Facebook nel quale dialoga con il presidente di Confesercenti, Massimo Zucchini, con lo chef Max Poggi, che guida i ristoratori di Cna, e Vincenzo Cappelletti, titolare della Cantina Bentivoglio. "Spesso siamo abituati a mobilitarci quando una fabbrica sta per chiudere. Io stesso ho partecipato a molti picchetti. Non siamo abituati a manifestare quando chiudono un ristorante o un negozio. Eppure il valore sociale del commercio e' importante", sottolinea Lepore, affiancato nella diretta dalla consigliera comunale dem, Isabella Angiuli. "Io sono certo che Bologna ripartira' e che torneranno i turisti, ma temo che al posto di questi imprenditori, che investono in citta' da 30 o 40 anni, ce ne saranno altri, che non si sa da dove arrivino e dove hanno preso i soldi", dice.

Lepore: "I ristori sono un'elemosina. Non si deve chiudere neanche una partita Iva"

"Si racconta di persone che si presentano con valige piene di soldi davanti ai negozi. Non possiamo permetterci che questo sia il futuro delle nostre città. Serve un provvedimento forte", scandisce Lepore, convinto che le misure prese dal governo Draghi a favore della categoria siano insufficienti. "Su commercio, ristorazione e turismo il governo non sta facendo abbastanza. I ristori decisi in queste settimane sono un'elemosina. Parliamo di imprese che hanno salvato questa citta' nella crisi del 2008-2011. Neanche una partita Iva deve chiudere", conclude l'assessore.

(Dire) 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Come trasformare una finestra in un piccolo balcone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento