rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Politica

Droghe | Rizzo Nervo vs Monti: il contrasto fra gli assessori sul web

Si all'uso terapeutico del cannabis per Nadia Monti che apre anche al modello olandese. Senza intransigenza, ma prospettive più creative della droga per Rizzo Nervo.

Botta e risposta a mezzo social network tra gli assessori Nadia Monti e Rizzo Nervo sulle droghe. E’ di ieri, e ha fatto il giro della rete, la lunga dichiarazione dell’assessore Monti, favorevole a una proposta di legge sui cannabinoidi per uso terapeutico, con un invito a riflettere sul modello legislativo olandese, applicato nel 1975, che “ha nei fatti smentito alcune credenze comuni, in primis che vi sia un passaggio diretto di qualsiasi tipo tra l’utilizzo di droghe leggere e pesanti (anche perché allora vi potrebbe essere un passaggio allo stesso modo dall’uso di tabacco o alcool che sono a tutti gli effetti legali e danno dipendenze ben maggiori), in seconda battuta ha sfatato un altro mito, ossia che un regime di liberalizzazione porti o invogli ad un consumo maggiore o ad incentivare il primo consumo”. Così l'assessore al commercio che cita anche Vasco Rossi e il suo invito a liberalizzare le droghe leggere e a non criminalizzare chi ne fa uso.

LA REPLICA DI TRIZZO NERVO. Non si fa attendere Luca Rizzo Nervo che a stretto giro di social network risponde: “Rispetto il pensiero e le opinioni di tutti, per altro espresse a titolo personale, ma come diceva il Maestrone "scusate non mi lego a questa schiera: morrò pecora nera". La cultura della droga va combattuta con determinazione. La mia responsabilità politica mi chiede di sostenere un modello di città, di Paese, di mondo, a cui ai giovani sia offerta una prospettiva più divertente e creativa che la droga (più o meno leggera). A questo mi sento impegnato, come persona adulta e come amministratore. Certo senza criminalizzare, certo facendo i conti con il fenomeno, certo non considerando il tema un monolite. Ma se non servono "chiusure così intransigenti sulla questione (come da dichiarazione di Nadia Monti – n.d.r.), non servono neppure aperture "a la carte", a fronte di tanti che si occupano professionalmente del tema che segnalano i pericoli di certe sottovalutazioni”.

Al dibattito tutto bolognese Monti-Rizzo Nervo-Vasco stanno partecipando i cittadini di tutt’Italia con moltissimi commenti in favore di una seria riflessione sulle liberalizzazioni: dunque, a una prima analisi, sembra un 1-0 per la Monti.   
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droghe | Rizzo Nervo vs Monti: il contrasto fra gli assessori sul web

BolognaToday è in caricamento