Giovedì, 18 Luglio 2024
Politica

FLI Bologna: “Liberalizzare subito orari negozi per una città più sicura”

Daniele Baldini sulla legge in vigore dal 2 gennaio: "I negozi aperti garantiscono più sicurezza per i cittadini, più vitalità, meno microcriminalità. Merola dia ossigeno ai commercianti"

Secondo il finiano Daniele Baldini (Responsabile  Regionale dipertimento Sicurezza e Difesa FLI ) in questo particolare momento di crisi la giunta Comunale, ed il Sindaco in primis, devono immediatamente dare ossigeno alle attività commerciali che stanno soffocando e alla vivibilità della città.

LA LEGGE. Dal 2 gennaio possono tenere aperta la saracinesca tutto il tempo che vogliono, in qualsiasi parte d'Italia, senza limitazione alcuna. Negozi, bar, ristoranti, locali, grandi magazzini, supermercati. La liberalizzazione degli orari dei negozi è legge. È l'effetto della manovra di Mario Monti. Una vera e propria rivoluzione che, però, deve vedersela con i rallentamenti che potrebbero derivare dai tempi di adeguamento degli enti locali, fissati in 90 giorni dalla legge approvata dal governo di Monti.

RICHIESTA A MEROLA. A tale riguardo il finiano chiede al Sindaco Merola di attivarsi immediatamente per liberalizzare orari di apertura dei negozi cosi  come da oggi avviene a Roma,Vicenza e Como. Una riforma - rimarca Baldini - che oltre dare energia positiva al sistema commerciale cittadino avrebbe anche dei risvolti positivi sotto il profilo della sicurezza, infatti  determinate zone della città dopo certi orari sono deserte e poco raccomandabili da percorrere specialmente per donne e ragazze. Speriamo - conclude Baldini - che questa iniziativa sia presa dall'amministrazione comunale con lo stesso entusiamo con cui è stata presa quella di pedonalizzare il centro nonostante le molte ostilità dei commercianti e perplessità dei cittadini.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

FLI Bologna: “Liberalizzare subito orari negozi per una città più sicura”
BolognaToday è in caricamento