Cittadinanza onoraria a Liliana Segre: ok del Consiglio comunale

"Bologna presto abbraccerà la sua nuova concittadina"

Il Consiglio comunale di Bologna ha votato all’unanimità un ordine del giorno, presentato dal dem Raffaele Persiano, per conferire la cittadinanza onoraria alla Senatrice a vita Liliana Segre: "Bologna presto abbraccerà la sua nuova concittadina", ha scritto Persiano su Facebook "ringrazio tutti i colleghi per il gran lavoro fatto per arrivare ad un voto unanime".

Il conferimento era stato caldeggiato, tra gli altri, anche dalla senatrice bolognese Michela Montevecchi, vicepresidente della Commissione cultura e membro della Commissione diritti umani, e dal segretario provinciale del PD bolognese, Luigi Tosiani.

L'aula ha approvato anche un ordine del giorno collegato, presentato dal consigliere Claudio Mazzanti e firmato dai consiglieri Persiano e Campaniello (Partito democratico), con 26 voti favorevoli (Sindaco, Partito democratico, Città Comune, Movimento 5 Stelle, De Biase - Insieme Bologna, Coalizione civica, Gruppo misto) e 4 astenuti (Lega nord, Venturi-Insieme Bologna e Fratelli d'Italia). L'ordine del giorno invita a promuovere azioni educative e culturali sulla memoria dell’antifascismo, della lotta contro tutti i totalitarismi, dei crimini compiuti nelle guerre coloniali, delle leggi razziali, della persecuzione degli ebrei e dalla Shoah e vuole sollecitare l'estensione delle leggi di contrasto ai reati d'odio e l'adesione da parte del Comune di Bologna alla “Rete dei comuni per la memoria, contro l’odio e il razzismo”.

Sotto scorta

Liliana Segre, 89 anni, a gennaio del 2018 è stata nominata senatrice a vita. Il 30 gennaio 1944 venne deportata dal binario 21 della stazione di Milano Centrale al campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau. Lì il padre venne ucciso, insieme ai suoi nonni.

Fatta oggetto di insulti e minacce sui social, anche dopo, come prima firmataria al Senato, ha portato in aula la creazione di una Commissione parlamentare contro l’odio, oggi è sotto scorta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Martina stroncata dal covid a 21 anni: "La conoscevo da sempre... usiamo meno leggerezza d'ora in avanti nel parlare della malattia"

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Stato di crisi: "Non c'è mobilità, non ci sono i ristori": in autostrada i distributori chiudono

Torna su
BolognaToday è in caricamento