Malalbergo, il sindaco: "Sviluppo del territorio, lavoro e viabilità cambieranno la nostra comunità"

Intervista al primo cittadino Monia Giovannini: "Le potenzialità del nostro territorio sono tantissime e stiamo cercando di sfruttarle al massimo"

Monia Giovannini

Lavoro, sviluppo del territorio e delle imprese, viabilità e ambiente sono i punti su cui focalizza l'attenzione il sindaco di Malalbergo Monia Giovannini, da pochi mesi eletta per il secondo mandato. L'abbiamo incontrata per capire nel dettaglio i progetti in programma, e come l'amministrazione comunale intende migliorare Malalbergo.

Giovannini, è stata già annunciata la creazione di un polo logistico a ridosso del casello. Quali sono le opportunità per il territorio e per chi cerca lavoro?

" Prima di entrare nel dettaglio è bene sottolineare che già nel precedente mandato l'amministrazione aveva intrapreso un accordo territoriale con il Comune di San Pietro in Casale e la Città Metropolitana di Bologna per riqualificare la zona dell'ex zuccherificio, nel territorio di  San Pietro,  prevedendo la creazione di un nuovo polo logistico che centinaia di nuovi posti di lavoro , circa 500. Tutto è partito da un fondo immobiliare straniero,  interessato a investire sul territorio vista la vicinanza con il casello autostradale di Altedo. Se tutto va come previsto fino ad adesso,  l'azienda sarà operativa entro un paio di anni e si occuperà di logistica. Un progetto  possibile perché la Città Metropolitana  ha concesso di realizzare la grande logistica anche fuori dall'interporto. Parliamo di un'area dismessa, abbandonata da 15 anni che è da smantellare e riqualificare, e grazie a questo progetto non ci sarà nuovo consumo di suolo ma solo riqualificazione dell'esistente, una forte tutela per l'ambiente. Un modo per far sì che venga sfruttata al meglio la potenzialità di un intero territorio a ridosso di un casello importante".

Rimanendo in tema di ambiente, a Malalbergo la raccolta differenziata a che percentuale è arrivata? Ha intenzione di cambiare metodo di raccolta così come altri Comuni della provincia?

"Noi vogliamo proseguire con il sistema di raccolta differenziata, perché siamo passati dal 32% all'81%. Abbiamo un sistema di raccolta con isole a calotta, e il porta a  porta nelle zone artigianali, ed è un metodo che funziona. Ci stiamo concentrando sempre di più sul contrasto all'abbandono dei rifiuti, con controlli serrati per individuare e multare i responsabili, cioè chi non rispetta le regole a discapito di tutta la comunità. Ne approfitto per rimarcare che in tutte le scuole non c'è già più plastica, e quindi abbiamo anticipato di un anno il percorso per avere un territorio plastic free. Non solo, vogliamo continuare a investire anche nel risparmio energetico, e quest'anno sarà terminata tutta l'installazione dell'illuminazione pubblica a led".

Malalbergo e Altedo sono territori in cui il traffico pesante è costante. Ha pensato anche a qualche alternativa per far fronte alle lamentele dei cittadini?

"I cittadini devono sapere che ci stiamo muovendo per ottenere una revisione del trasporto pubblico locale insieme ai Comuni di Terre di Pianura e la Città Metropolitana, al fine di migliorare gli spostamenti. Per quanto riguarda il traffico pesante, siamo a lavoro per completare la circonvallazione di Altedo e alleggerire il centro abitato.Mancano ancora due rotonde ad Altedo, una tra viale 11 settembre e la sp20 via Chiavicone, e l'altra tra la sp20 e la ss64 Porrettana, e con queste due rotonde completiamo la tangenziale che è stata avviata piu di venti anni fa, grazie ai fondi del nuovo polo logistico e  le opere di compensazione di Autostrade, che realizza  la terza corsia Bologna-Padova. Il nostro obiettivo è quello di stravolgere, passatemi il termine, la viabilità nel territorio nel pieno rispetto dell'ambiente e delle esgienze dei cittadini, con progetti validi che creano strutture importanti".

I lavori per la realizzazione della nuova caserma dei Carabinieri a che punto sono?

"Stiamo lavorando duramente per garantire l'inizio dei lavori per la nuova caserma di Malalbergo nell'autunno 2020, e stiamo sollecitando la Prefettura perché assegni i fondi per la ristrutturazione della caserma statale di Altedo. Il tema sicurezza è stato sempre molto importante per il Comune, tanto che da quest'anno è stato istituito il fondo per le vittime di truffe, furti e scippi dedicato alle persone over 65 che denunciano. Questo è un modo per aiutare le vittime ma anche per far denunciare quanto può accadere. E' bene sottolineare che il territorio di Malalbergo, grazie alla presenza di due caserme dei Carabinieri e una della Polizia di Stato al casello autostradale, è molto presidiato, e per questo ringrazio tutte le forze dell'ordine che ogni giorno lavorano per la nostra sicurezza". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto a fuoco, morta giovane donna e Porrettana chiusa al traffico per ora

  • Non solo massaggi al centro estetico: blitz dei Carabinieri a Pianoro

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Maxi furto al bar: si finge acquirente e ruba 200mila euro di diamanti

  • Incidente sulla Statale: schianto tra auto, morta una donna

  • Morto in solitudine, gli amici si mobilitano per trovare i parenti: "Ivan se lo meritava"

Torna su
BolognaToday è in caricamento