menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Manovra, niente risarcimenti per le stragi. I parenti: "Un'occasione persa"

Il Governo, scrive in una nota l'associazione, "non ha recepito l'emendamento presentato al Senato dal senatore del Partito democratico Daniele Manca"

I risarcimenti previdenziali invocati da anni dai parenti delle vittime di strage non arriveranno neanche nel 2019 i risarcimenti previdenziali . Nella legge di bilancio che verra' approvata domani, segnala infatti l'Unione Familiari Vittime per Stragi-Aiviter (Associazione italiana vittime del terrorismo), "non c'e' traccia dell'emendamento richiesto dai familiari delle vittime per completare e rendere finalmente attuabile nella sua integrita' la legge 206 del 2004 (Nuove norme a favore delle vittime del terrorismo e delle stragi di tale matrice)".

Il Governo, scrive in una nota l'associazione, "non ha recepito l'emendamento presentato al Senato dal senatore del Partito democratico Daniele Manca", che in commissione Bilancio a Palazzo Madama "era stato sottoscritto da tutti i componenti". Ancora una volta, attaccano i familiari delle vittime, ci si trova davanti a "un'occasione persa, che poteva essere indicativa di un vero cambiamento".

Infatti, conclude l'associazione tirando una stoccata all'esecutivo, "sono passati 14 anni dall'approvazione della legge 206, ad oggi non ancora completamente funzionante, e le vittime del terrorismo ed i loro familiari constatano con molta delusione che il cambiamento assicurato e sperato non c'e' stato". (Dire)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento