Martedì, 16 Luglio 2024
Politica

Bugani: "I ribelli del Movimento confondono democrazia con l'anarchia totale"

La battaglia vinta sul People Mover e le polemiche con i "ribelli" bolognesi: Max Bugani racconta il movimento bolognese e fa programmi su una "Bologna dotta e grassa"

Un anno intenso per Beppe Grillo e i suoi "grillini" del Movimento 5 Stelle: i consensi, le piazza gremite, il boom e i rappresentanti in Parlamento. Ma anche tante ombre e personalità ingombranti, polemiche che spesso sono partite proprio dalla nostra Bologna, a partire dal fuorionda di Giovanni Favia, all'espulsione di Federica Salsi (l'ultima intervista sull'inquisizione digitale) e poi il caso di Adele Gambaro con la votazione/espulsione decisa dai grillini sul web. Abbiamo fatto una chiacchierata con il consigliere comunale Massimo Bugani, considerato uno dei "fedelissimi" di Grillo.

Quali sono le battaglie vinte dai "grillini" bolognesi in Consiglio Comunale?
Il fatto che il progetto del People Mover sia bloccato e che molto probabilmente questa monorotaia non vedrà mai la luce rappresenta sicuramente uno dei nostri più grandi successi. La partecipazione dei cittadini, dei comitati, che trovano in noi degli interlocutori liberi da ogni vincolo all'interno delle istituzioni. La trasparenza del Comune di Bologna è di gran lunga aumentata grazie alla nostra battaglia per l'anagrafe degli eletti e dei nominati.  La consistente riduzione delle spese dei gruppi consiliari che grazie alle nostre battaglie ora non spendono più migliaia e migliaia di euro in alberghi, francobolli, taxi, pubblicità, rinfreschi, ecc. Il potenziamento della rete Wi-fi. La raccolta porta a porta dei rifiuti. Il referendum a difesa della scuola pubblica e il risultato dello stesso. In molte di queste battaglie non eravamo e non siamo soli, ma di sicuro il nostro contributo è stato fondamentale.

Quale la più dura e soddisfacente fra queste?
Il People Mover. Leggere la delibera della autorità per la vigilanza sui contratti pubblici e scoprire che in quella relazione venivano dette le stesse identiche cose che noi diciamo da due anni è stata una grande soddisfazione.

Quali sono i tuoi rapporti con gli ex grillini Federica Salsi e Giovanni Favia?
Non ho rapporti con queste persone.

E' stata una sorte di separazione naturale?
La loro azione politica è incentrata esclusivamente sul tentativo di distruggere il M5S. E' evidente che siamo agli antipodi.

Quale la più grossa "balla" degli "espulsi"?
La mancanza di democrazia all'interno del Movimento e il tentativo di dipingere Grillo come un despota. Se nel M5S non ci fosse democrazia al 200% molte di queste persone non sarebbero mai state elette. Confondono la democrazia con l'anarchia totale, sono due cose molto diverse e se fai parte di una comunità qualche regola la devi accettare.

Obiettivi per il futuro su Bologna?  
Io sogno una Bologna che torni ad essere capitale di cultura e di eventi, capace di attrarre. Un esempio del vivere bene, del mangiare bene, dell'essere felici. Una Bologna motore dell'innovazione e capace di valorizzare il patrimonio universitario, fucina di genialità e di conoscenza applicata al lavoro. Vorrei rivedere una Bologna dotta e grassa.

Un commento e una previsione sulla condanna di Berlusconi...
Credo che presto accadrà qualcosa, Berlusconi non è di certo la persona mite che accetta senza reagire. Chiederà qualcosa ai suoi alleati del PD, se non sarà accontentato può succedere di tutto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bugani: "I ribelli del Movimento confondono democrazia con l'anarchia totale"
BolognaToday è in caricamento