Politica

Max Bugani; 'Mattarella come don Abbondio, chinato alla finanza e alle lobbies'

Per il consigliere 'decisione folle e assurda'. Per la leghista Borgonzoni: 'Ci è stata tolta la libertà'

Max Bugani con Alessandro Di Battista a Bologna

"Folle e assurda" la scelta del Presidente della Repubblica per il capogruppo del Movimento 5 Stelle Massimo Bugani e ora sarà "difficile comprimere la rabbia" degli elettori. Il consigliere paragona il Presidente della Repubblica al famoso parroco de 'I Promessi Sposi'. "Come un vaso di coccio fra vasi di ferro - scrive su facebook - il nostro don Abbondio si è chinato alla finanza e alle lobbies, mostrando in maniera lampante che l'Italia è completamente serva dell'arroganza europea e dei suoi banchieri. Ha preso una decisione folle e assurda cercando di giustificarla con il dovere di tutelare i risparmi degli italiani".

In pratica, sostiene Bugani, "Mattarella ha avuto paura delle reazioni degli investitori senza minimamente prendere in considerazione le reazioni degli elettori. Ha trasformato lo spread in arbitro della politica italiana, senza capire che lo spread non indica il rapporto fra Btp e Bund, ma solo ed esclusivamente il grado di disprezzo della Germania nei confronti dei governi italiani" quindi  "non c'è politica in tutto ciò che è accaduto e soprattutto non c'è democrazia. Siamo un Paese a libertà limitata e condizionata, ora lo sanno anche i bambini". 

"Abbiamo dovuto sputare sangue nella terra in cui il Pd e le loro lobbies sono le più forti del Paese", ma "siamo stati bravissimi a incanalare la rabbia e la sofferenza dei cittadini all'interno di un percorso democratico e virtuoso. Se ora la democrazia viene messa in un angolo, davanti allo straordinario risultato ottenuto da due forze politiche invise ai banchieri europei - avverte Bugani- allora quella rabbia sarà molto più difficile comprimerla. Quale danno avrebbe mai potuto fare all'Italia e all'Europa il professor Savona se paragonato ai danni fatti alla democrazia, all'Italia e all'Europa da una scelta cieca come questa?". Il leader dei 5 stelle in Emilia-Romagna ricorda che "c'era contratto di Governo, ci sono state settimane di lavoro e di sudore e il senso di responsabilità di queste due forze aveva già portato a tante dolorose rinunce da una parte e dall'altra".

'La stampa ha taciuto'

Bugani accusa anche i giornalisti, per aver in passato "taciuto o peggio strizzato l'occhio a ministri con la terza media, condannati, indagati per reati gravi, con conflitti d'interessi o ministri completamente incompetenti". Invece, insiste, "un professore di 82 anni già ministro del governo Ciampi creava terrore per via di un libro? Avevate una grande chance per far perdere consensi al M5s ed era quella di metterci davanti a una gravosa responsabilità di Governo in un momento economico e internazionale così complesso. Invece avete scelto la schiavitù, il servilismo e la paura ancora una volta, condannandoci a crescere ancora, a essere ancora più vicini e più amati dai cittadini, a travolgervi di realta' e buon senso fra qualche mese", conclude Bugani. 

"L'Italia può chiamarsi ancora Repubblica parlamentare e democratica?" scrive la senatrice leghista Lucia Borgonzoni, sempre su facebook "noi votiamo e gli eurocrati con i loro vassalli, spalleggiati da chi non è stato neutrale, decidono il nostro futuro, ci è stata tolta la libertà....e questo NON È ACCETTABILE". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Max Bugani; 'Mattarella come don Abbondio, chinato alla finanza e alle lobbies'

BolognaToday è in caricamento