Venerdì, 14 Maggio 2021
Politica Navile / Via Francesco Albani

Salvini in Bolognina: 'Serve l'elmetto', Merola: 'Non conosce la città'

Il leader leghista in mattinata al mercato di via Albani dove ha parlato di sicurezza, poi alla facoltà di Ingegneria, dove ha incontrato il Rettore dell'Alma Mater e dove si sono consumati gli scontri tra forze dell'ordine e contestatori. Merola ha chiesto scusa ai bolognesi 'per i disagi causati dalla cinquantesima venuta di Salvini in città'

Foto FB

"Son qua in un quartiere di Bologna dove ho parlato con decine di commercianti che mi dicono: qua la sera non siamo a Bologna, qua la sera non siamo in Italia, qua la sera c'è da andare in giro con l'elmetto". Lo ha detto in diretta da Bologna Matteo Salvini, parlando alle telecamere di "L'aria che tira", su La7, parlando del problema dell'immigrazione "questa - ha sottolineato il leader della Lega- non è integrazione, non è la normalità e la solidarietà a cui penso". Il leader del Carroccio ha fatto tappa in mattinata al mercato di via Albani poi in via Risorgimento, alla facoltà di Ingegneria, dove ha incontrato il Rettore dell'Alma Mater Francesco Ubertini e dove si sono consumati gli scontri tra forze dell'ordine e contestatori. "Lancio di sassi, rami, uova e carciofi da parte dei soliti delinquenti dei centri a-sociali contro le forze dell'ordine, diversi feriti. Alfano, se ci sei batti un colpo: sgomberi" ha commentato il segretario della Lega Nord sui social e ha ringraziato "i tanti studenti che mi hanno ben accolto e incoraggiato e soprattutto il Rettore dell''Università di Bologna, Ubertini. 80.000 studenti (di cui il 10% dall''estero), 4.000 ricercatori e dottorandi, 3.000 professori e altri 3.000 dipendenti. Un orgoglio per Bologna e per tutti. Bologna è pulita, quei 100 delinquenti rossi non sono nessuno. Mi spiace che poi ci vadano di mezzo studenti che non c'entrano niente, Poliziotti e Carabinieri che vorrebbero fare altro che non tenere a bada quattro figli di papà che lanciano carciofi invece di mangiarseli, mlibri salvini-3a conto - ha aggiunto - sia una minoranza sempre meno rappresentativa. Fortunatamente su 80.000 studenti quelli che fanno casino se son 100 è tanto". 

Nel pomeriggio alcuni attivisti del collettivo Hobo sono entrati in una libreria e hanno strappato il libro del segretario leghista "Secondo Matteo" esposto sulgi scaffali.  "Attendiamo gli atti dei Carabinieri e procederemo per danneggiamento aggravato" ha commentato il procuratore aggiunto Valter Giovannini. (guarda il video

Tuttavia si è detto "contento di come viene gestita questa Università, non sono quattro balordi che fanno casino, una università, su cui investire, su cui puntare con anche un patrimonio artistico e culturale da regalare alla città recuperando ovviamente alcune zone di degrado, da piazza Verdi a via Zamboni, che non sono degne nè dell'Università nè di Bologna". Quanto ai ripetuti blitz a Scienze politiche dei mesi scorsi, "ho ribadito la solidarietà al professor Panebianco e la condanna a chiunque si permetta di interrompere il lavoro e il libero pensiero di qualcun altro. Ci saranno provvedimenti disciplinari nei confronti di questi cinque studenti". Salvini dice di aver fatto gli auguri a Ubertini "dovrebbe occuparsi di sapere e non di sgomberare aule occupate da tiratardi. Ma mi sembra sappia benissimo fare il suo mestiere". 

"Finchè i miei oppositori continuano a dire che Bologna è ferma o che in città serve camminare con l'elmetto, dimostrano di non conoscere davvero la città e di essere totalmente inadatti a governare". Così Virginio Merola sul ritorno di Matteo Salvini oggi in città. 

Merola ha chiesto scusa ai bolognesi "per i disagi causati dalla cinquantesima venuta di Salvini in città. Fra un mese tutto questo finirà, promesso" sottolineando che chi lo conosce sa due cose "primo: non mi accontento mai. Secondo: se serve faccio autocritica. Per questo - scrive su Facebook - sto già guardando ai prossimi cinque anni". Il sindaco uscente promette di sfruttare il dimezzamento del debito ottenuto durante il suo mandato "per aumentare gli investimenti e dare agevolazioni ai cittadini: ne parleremo con proposte dettagliate nelle prossime settimane. Possiamo migliorare ancora sul fronte sicurezza, lo stiamo già facendo con un'illuminazione totalmente nuova entro il 2017 e con nuove telecamere, abbiamo già chiesto a Renzi una nuova legge sulla sicurezza urbana per intervenire in modo ancora più efficace e rapido". Ora ci sono più Forze dell'ordine in città e più presenza della Polizia municipale di notte, quindi "chi parla di elmetto, non conosce la città e quindi non ha titoli per guidarla", conclude Merola. 

OCCUPAZIONI. Come la candidata leghista Lucia Borgonzoni che aveva criticato l'Arcivescono Zuppi per essersi fatto "soverchiare dalle urla di chi pensa che basti alzare la voce, se non anche le mani", dopo lo sgombero dello stabile in via Irnerio e l'occupazione della chiesa di via Mascarella anche Salvini ha ribadito che "la Chiesa si occupa di anime. E lo fa benissimo, noi ci occupiamo di cose più piccole e terrene, la proprietà privata è un diritto e in quanto tale va tutelata e quindi per quanto riguarda la Lega chi occupa non ha il diritto di occupare niente". 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvini in Bolognina: 'Serve l'elmetto', Merola: 'Non conosce la città'

BolognaToday è in caricamento