Politica

Merola si rivolge al neo-premier Matteo Renzi: "Servono aiuti per gli studenti"

"Gli studenti non ce la fanno a pagare le tasse universitarie, ma gli enti locali non riescono da soli a sostenere il peso della crisi" così il nostro sindaco bussa alla porta di Renzi

Il Sindaco di Bologna Virginio Merola bussa alla porta di Matteo Renzi per gli studenti: "Gli studenti non ce la fanno a pagare le tasse universitarie, ma gli enti locali non riescono da soli a sostenere il peso della crisi. Per questo è necessario che il nuovo Governo investa subito nel diritto allo studio".

Merola infatti condivide la preoccupazione del rettore dell'Alma Mater di Bologna, Ivano Dionigi, riguardo all'allarme lanciato dal Garante degli studenti: sotto le Due torri, sono sempre di più i ragazzi che non riescono a pagare le rette dell'Ateneo. "Il tema vero è avere un confronto serio con un Governo nazionale degno di questo nome - afferma il sindaco, oggi a margine di una conferenza stampa - perchè bisogna investire in istruzione e ricerca e garantire il diritto allo studio.

"Ricordo le risorse bloccate dei Comuni: bisogna investire sugli studenti e sugli insegnanti". In questa fase di crisi, sostiene Merola, bisogna "resistere andando all''attacco. Ma è evidente che c'e' un tema sul diritto allo studio che non può essere risolto città per città  ma richiede una politica nazionale. L''importante è' avere la consapevolezza di quanto siamo riusciti a resistere e fare finora: l'Alma Mater ad esempio non ha aumentato le tasse negli ultimi cinque anni.

Però, insiste Merola, "Credo che uno dei primi temi che dovremo affrontare con il nuovo Governo è proprio questo del diritto allo studio e delle conseguenze che questa crisi sta portando sulle comunità locali". Dionigi condivide l''appello al Governo. "Anche per quanto riguarda le borse di studio- sottolinea il rettore- la situazione e'' ingravescente, perchè sono molti di piu'' quelli che hanno diritto, avendo meno reddito. Finora la Regione, anche con l''integrazione da parte delle università, ha fatto fronte al meglio in Italia. Vedremo come affrontare questa situazione".

In parallelo, continua la lotta di Ateneo e Comune agli affitti in nero. "L'altro giorno ho incontrato il comandante della Guardia di Finanza per fare il punto su quanto stiamo facendo contro gli affitti in nero - spiega Dionigi- riprenderemo il discorso in maniera molto puntuale, al di là di ogni chiacchiera, gia'' avviato e che ha dato qualche risultato. C'è la massima collaborazione", anche da parte del Comune: il sindaco ricorda che, nel complesso, "in questi tre anni abbiamo recuperato 69 milioni dall''evasione fiscale". La lotta alla crisi e'' al centro anche del Piano strategico metropolitano. "La priorità condivisa con imprese e sindacati, ed è sotto gli occhi di tutti, è quella del lavoro e delle condizioni dei giovani - afferma Merola - concentreremo su quello la nostra attenzione e faremo proposte specifiche", che con ogni probabilità riguarderanno anche studenti e laureati dell''Alma Mater.

(Agenzia Dire)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Merola si rivolge al neo-premier Matteo Renzi: "Servono aiuti per gli studenti"

BolognaToday è in caricamento