rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Politica Centro Storico

Migranti e profughi, sit-in in Prefettura: "No a discriminazioni e esplusioni"

Cancellare multe ed espulsioni; chiudere definitivamente il Centro Mattei e garantire a tutte e tutti un’accoglienza negli appartamenti. Queste le richieste alla base della mobilitazione

Dopo una partecipata assemblea dei migranti del centro Mattei e di altre strutture è stato deciso di proseguire la lotta per cancellare espulsioni e multe che hanno colpito i richiedenti asilo. Così fa sapere il Coordinamento Migranti Bologna annunciando un sit-in di protesta per il prossimo sabato 7 maggio, davanti alla Prefettura felsinea. 

Le accuse dei migranti

"Multe ed espulsioni - denunciano i migranti - sono provvedimenti per svuotare i centri di accoglienza, per renderci ancora più poveri, per ricattarci e sfruttarci ancora di più. Per questo devono essere cancellate. Chiunque vive o ha vissuto in accoglienza potrebbe subire questa ingiustizia da un momento all’altro".

Bollano il tutto come una ingiustizia: "Per quelli di noi - sottolineano - che hanno conquistato un permesso di soggiorno o una protezione umanitaria, ma che sono stati espulsi dai centri senza preavviso, chiamati in Prefettura per firmare un foglio senza poterlo leggere e poter consultare un avvocato. È un’ingiustizia per chi è costretto ad aspettare nei centri la decisione della Commissione. È un’ingiustizia per chi è arrivato da poco e non sa della legge che vieta di superare i 5 mila euro di salario all’anno per poter rimanere nell’accoglienza. Per questo è un’ingiustizia anche per i tanti profughi della guerra in Ucraina che non hanno ricevuto un permesso temporaneo solo perché hanno la pelle nera".

All'indice l’“accoglienza a chi arriva da altri paesi della città turrita: "Bologna non li colloca negli appartamenti - accusano -ma li spedisce in strutture affollate, senza sapere che cosa ne sarà delle loro vite, con il rischio di essere espulsi da un momento all’altro. La lotta contro espulsioni e rimborsi è anche la lotta contro il ricatto dei documenti e le discriminazioni dell’accoglienza".

Dossier migranti, collettivi in comune: "Centro Mattei va chiuso"

Le richieste sul piatto

Cancellare multe ed espulsioni; chiudere definitivamente il Centro Mattei e garantire a tutte e tutti un’accoglienza negli appartamenti. Queste saranno le richieste alla base della mobilitazione di sabato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti e profughi, sit-in in Prefettura: "No a discriminazioni e esplusioni"

BolognaToday è in caricamento