Politica Centro Storico / Vicolo Bolognetti, 2

San Vitale, intervista alla presidente Milena Naldi: 'Sogno una città pulita e laboriosa'

A colloquio con Milena Naldi: il bilancio dell'anno appena trascorso e le priorità per la Bologna del 2012. La presidente confessa 'rottamerei la Lega' e chiede una città che "studia"

Il 2012 si prospetta un anno difficile anche per i tagli al bilancio comunale. Questa la premessa con cui Bologna Today ha chiesto ai politici della città un bilancio del 2011 e un piano di propositi  e obiettivi per il 2012. Dopo Daniele Carella, Stefano Aldrovandi, Valentina Castaldini e Manes Bernardini, è il turno di Milena Naldi, presidente del Quartiere San Vitale.

Secondo lei, quali sono le priorità da affrontare per Bologna? Gli interventi più urgenti?
Il traffico, le infrastrutture della mobilità, la riqualificazione e la manutenzione dei comparti, la riorganizzazione del welfare.

Cosa migliorerebbe rispetto al 2011? E cosa salva dell’anno trascorso?
Migliorerei il coordinamento interno della macchina comunale, il patrimonio interno delle risorse. Se non funziona quello, neanche la nostra operatività è proficua. Del 2011 salvo il fatto di essere tornati a governare Bologna dopo il periodo duro di commissariamento.

Tre aggettivi per descrivere Bologna nel 2012?
Pulita, Laboriosa e “Che studia” (che pensa i processi della città)

Chi salva del partito a lei avverso e chi rottama?
Salvo il presidente del Quartiere Santo Stefano: con lei condivido l’operatività che va oltre le questioni esclusivamente politiciste. Rottamerei la Lega.

Come giudica l’operato del sindaco e la sua leadership?
Virginio è una persona solida e ancora onesta. Penso che possa fare molto e bene per questa città e ha bisogno ancora di comunicarlo nella maniera più chiara. Le emergenze continue non lo mettono in evidenza come meriterebbe.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Vitale, intervista alla presidente Milena Naldi: 'Sogno una città pulita e laboriosa'
BolognaToday è in caricamento