Politica

Sandra Zampa: 'Prodi Ministro? Il professore smentisce contatti con Renzi'

In un'intervista di ieri il professore si era dichiarato 'Curioso' sul passaggio Letta-Renzi. Per Zampa il modo è stato 'scomposto', ma smentisce un suo coinvolgimento

Foto Facebook

"Romano Prodi è ora a Dakar, mi ha chiamato ribadendo che non vi sono stati contatti con Matteo Renzi". Si era parlato di un coinvolgimento del Professore nel nuovo Governo, ovvero un suo Ministero.

L'onorevole Sandra Zampa, per anni al fianco di Prodi, come Capo Ufficio Stampa e responsabile della comunicazione politica e dei rapporti con la stampa, si trova ancora una volta a smentire i rumors a 'L'aria che tira', trasmissione di LA7. Qualche giorno fa si era parlato di nuovo di Quirinale: "Faccio notare che questo Parlamento è sempre quello “che bocciò la candidatura di Prodi”e che quei 120 potrebbero diventare 200 o anche 220. Aggiungo anche che il presidente Prodi non ne vuole più sapere e lo ha spiegato in un modo chiaro“ aveva detto la parlamentare che alle primarie per la segreteria si era schierata a fianco di Pippo Civati.

RENZI-LETTA. "Disagio, sconcerto, strappo, incredulità" aveva scritto Zampa sul suo sito e sul suo profilo Facebook sulla decisione di Matteo Renzi avvenuta in "modo scomposto" ovvero "togliere la fiducia al governo Letta assumendo in prima persona la guida di un nuovo esecutivo. Sono certa che Renzi, che ha invocato franchezza e trasparenza sia consapevole che questi sentimenti sono diffusi anche tra i nostri elettori e i nostri militanti, renziani compresi. Il suo primo dovere dovrà dunque essere quello di spiegare le ragioni di quanto avvenuto visto che per mesi, e soprattutto durante la campagna congressuale, ha ripetuto come un mantra rassicurante che Letta e il suo governo non avevano nulla da temere da una sua vittoria e che lui, Matteo Renzi, non aveva nessuna smania di Palazzo Chigi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sandra Zampa: 'Prodi Ministro? Il professore smentisce contatti con Renzi'

BolognaToday è in caricamento