Politica Centro Storico / Piazza Maggiore

Divieti sosta 24h su 24 e parcheggi gratis solo la notte: "Speculazione Atc"

Bufera anche in consiglio. Per emergenza meteo idivieto di sosta in 32 vie tutto il giorno a fronte di parcheggi gratis dalle 19 alle 9. Lega: "Più che aiuti speculazione di Atc Sosta che ci fa pagare"

Vista l'emergenza meteo l'amministrazione locale ha imposto il divieto di sosta in 32 vie. Per l'opposizione in consiglio comunale trattasi di 'un'occasione di speculazione' sui parcheggi Atc. L'assessore alla mobilità Andrea Colombo si difende dalle accusa sottolinenado come siano comunque stati messi a disposizione alcuni parcheggi gratis la notte (dalle 19 alle 9) per sopperire ai disagi. E da qui in consiglio è partita la 'bufera'. La leghista Paola Francesca Scarano ha incalzato: “Più che di aiuti parliamo piuttosto di grande speculazione di Atc Sosta che ci fa pagare la sosta. Questa giunta passerà alla storia per essere la più lontana dai cittadini. Vi meritate il Tapiro d’Oro” – conclude l’intervento accennando alla visita di Striscia la Notizia di ieri.

PDL ALL'ATTACCO. Anche Lorenzo Tommasini (Pdl), incalza con le domande sulla gestione dell’emergenza neve e gelo: "Chiedo alla Giunta se non sia il caso di sospendere temporaneamente i normali provvedimenti di restrizione  della  sosta  nelle  strade  limitrofe,  così da consentire ai residenti  ed  ai clienti delle attività commerciali di vicinato di potervi stazionare senza l'obbligo di pagamento della sosta". Anche Michele Facci chiede la sosta gratuita “visto che è già un disagio parcheggiare lontano da casa”.

SIRIO RESTA ACCESO. “Per  quanto  riguarda  lo  spegnimento  del sistema di telecontrollo Sirio, richiesto tra l’altro anche da alcune associazioni di categoria a cui è già stata  data  immediata  risposta  nei  giorni  scorsi – precisa Colombo - va ricordato che in considerazione della eccezionale intensità dei fenomeni nevosi l'Amministrazione  comunale  in  questi  ultimi  giorni  ha più volte fatto appello  alla  cittadinanza  perché si serva prioritariamente del trasporto pubblico,  utilizzando  l'auto  privata solo in casi di assoluta necessità. In questo quadro, una generalizzata sospensione degli ordinari provvedimenti di regolamentazione del traffico privato – come il blocco dei veicoli più inquinanti del giovedì, la ZTL del Centro storico e la “Zona U” –  avrebbe  avuto  e  avrebbe a maggior ragione oggi e domani l'inevitabile effetto  di  diffondere  messaggi contraddittori, in sostanza di via libera all’uso  della  macchina,  a  fronte invece  della necessità,  più  volte affermata dal Comune, di muoversi principalmente coi mezzi pubblici. In  ogni  caso, non v'è dubbio che eventuali specifiche situazioni di forza maggiore,  che   a   causa   delle  condizioni  meteorologiche  rendessero indispensabile  l'accesso  di  veicoli  privati  in  aree  normalmente  non consentite,  saranno  valutate  con  il  massimo  scrupolo dagli uffici del Comune.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Divieti sosta 24h su 24 e parcheggi gratis solo la notte: "Speculazione Atc"
BolognaToday è in caricamento