rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Politica

Giunta, Orioli unica assessora riconfermata: "Con la Nuova Mobilità e Infrastrutture ci aspettano grandi sfide"

L'INTERVISTA. Giovedì 21 ottobre la prima convocazione della squadra di Lepore a Palazzo Malvezzi

Valentina Orioli, già assessora all’Urbanistica e Ambiente nella Giunta Merola, nonché titolare del dossier Portici, è di fatto l'unica della vecchia squadra ad essere riconfermata. Non più all'Urbanistica, che va a Raffaele Laudani, ma alla Nuova mobilità, Infrastrutture, Vivibilità e cura dello spazio pubblico, Valorizzazione dei beni culturali e Portici Unesco, Progetto Impronta Verde e parchi urbani.

Valentina Orioli, unica assessora riconfermata in Giunta, come si sente?

"Sono molto contenta di essere stata riconfermata perché tra l’altro la mia non nasce come una nomina politica nel vero senso del termine; con il sindaco uscente Merola ero entrata per dare un contributo tecnico, da architetto. Evidentemente il mio lavoro è stato apprezzato e dunque non può che essere un successo personale di cui sono molto orgogliosa. Ad ogni modo non sono la sola: con Matteo Lepore abbiamo condiviso tanto negli ultimi cinque anni e il mio lavoro sarà in continuità con quello precedente. La nuova Giunta è una squadra giovane, ci sono tante persone brave e motivate, sicuramente si lavorerà bene".

Non più Urbanistica ma Nuova mobilità e Infrastrutture. Su cosa lavorerà principalmente?

"È una delega molto importante che abbraccia diversi settori, dalla mobilità alla visione dello spazio pubblico, e che comunque si intreccia con l'urbanistica, sebbene non ne preveda la pianificazione. Ci aspettano diversi progetti su cui abbiamo lavorato molto, penso a Tram e Passante innanzitutto, ma anche altri più piccoli. Lavoreremo per migliorare la nostra città in una visione di insieme, a partire dalla vivibilità e cura dello spazio pubblico".

A Berlino c’è un referendum ambizioso per pedonalizzare il centro storico, al netto delle differenze tra le città: è questa la Nuova Mobilità?

"Sì, la Nuova Mobilità deve essere intesa in questo senso, anzi, ben oltre: non solo pedonalizzazione ma spazio condiviso. Puntiamo ad una mobilità sostenibile con priorità pedonale, uno spazio allargato a pedoni e biciclette, la cosiddetta mobilità dolce. Lo sforzo sarà grande, certo, ma questa è l'unica strada per affrontare i grandi temi ambientali pensando alla salute e al benessere di tutti noi".

Valorizzazione dei beni culturali e Portici Unesco. Un dossier sul quale ha lavorato molto nello scorso mandato. Cosa c'è da fare?

"C’è molto da lavorare. È stato raggiunto l'obiettivo del riconoscimento Unesco, il valore universale appunto, ma adesso bisogna mettersi al lavoro, creare l’ufficio del mantenimento del bene per mettere in campo tutte le azioni di gestione e prendersi cura dei nostri portici Unesco con i proprietari e con la città. Parlo di azioni di cura quotidiana, come la pulizia, non affatto banale. Penso anche ai restauri e inoltre c’è un tema di valorizzazione che va pensato nell'insieme, con tutto il resto della delega e tutte le parti della città".

Vivibilità e cura dello spazio pubblico, Progetto Impronta Verde e parchi urbani. Quali azioni?

"Impronta verde è un progetto di mandato del sindaco che mira all'ampliamento delle aree verdi, un sistema molto sfidante sul quale in parte avevamo iniziato a lavorare. L'obiettivo di Impronta verde è la fruibilità – e quindi la vivibilità – di tutte le aree verdi di Bologna. Si ritorna al tema mobilità: rendere questi parchi fruibili significa collegarli, renderli accessibili con i mezzi pubblici e con le biciclette". 

La maxi giunta di Lepore, metà metropolitana, guarda lontano. In quest’ottica come pensa di contribuire?

"Penso sia molto interessante la proiezione metropolitana data dal sindaco perché si prova ad anticipare, con un'iniziativa dal basso, una riforma che va completata sul piano nazionale. La mia non è una delega metropolitana però abbiamo un piano metropolitano sulla mobilità e quindi sicuramente dovremo lavorare con molta attenzione senza perdere di vista proprio quella visione metropolitana di cui parliamo. Dovremo fare squadra, ancora più di prima. Io sono pronta".

Le interviste agli altri neo nominati

Orioli unica assessora riconfermata: "Con la Nuova Mobilità e Infrastrutture ci aspettano grandi sfide"

Ara, neo assessore alla scuola. Primo impegno, eliminare le liste d'attesa 

Santori: "Una bella avventura questo doppio ruolo da consigliere-amministratore, ma non lascio le Sardine"

Clancy vicesindaca e assessora alla Casa: "Ora meno speculazioni e più edilizia pubblica senza consumo di suolo"

Guidone neo assessora all'Economia di vicinato, Commercio e Legalità: "Investiremo sulle attività locali"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giunta, Orioli unica assessora riconfermata: "Con la Nuova Mobilità e Infrastrutture ci aspettano grandi sfide"

BolognaToday è in caricamento