Lunedì, 15 Luglio 2024

Città 30, Orioli: "Al via a metà luglio nuovi cantieri sul ponte di San Donato, in via Toscana e in altre zone"

L'assessora alla Nuova Mobilità ha spiegato che il Comune "non ha smesso di fare i controlli" sui limiti di velocità e sottolinea come serva "un cambiamento culturale"

QUI PER ISCRIVERSI AL CANALE WHATSAPP DI BOLOGNATODAY

"Non abbiamo smesso di fare i controlli, ma Città 30 è un insieme di provvedimenti che comporta anche un cambiamento culturale" per chi si mette alla guida, per creare una mobilità diversa e più sicura. Parola dell'assessora alle Nuova Mobilità, Valentina Orioli, che ha in un incontro a Palazzo d'Accursio ha parlato dei nuovi cantieri che si apriranno in estate per promuovere la sicurezza delle strade e la qualità dello spazio pubblico di Bologna ha sottolineato come "ci voglia tempo".

In tutto verranno stanziati 24 milioni di euro: circa 9 milioni di interventi sono già stati realizzati, 8 sono in corso di realizzazione e 7 in progettazione.

Pista ciclabile sul ponte di San Donato

Dal 10 luglio, è partito il cantiere sul ponte di San Donato, dove verrà realizzata la nuova pista ciclabile bidirezionale colorata contigua al marciapiede lungo il lato ovest, con conseguente eliminazione della corsia ciclabile monodirezionale adiacente al marciapiede sul lato est.

La pista ciclabile in via Toscana

Dal 15 luglio è previsto il rifacimento della pavimentazione stradale in via Toscana, con nuove corsie ciclabili rosse e razionalizzazione delle corsie stradali, dopo la messa in sicurezza degli incroci con rimozione delle barriere architettoniche già realizzata in questi mesi.

Si è conclusa intanto la prima parte dell'intervento in viale Oriani, da piazza Trento Trieste a Murri, e ora partono i lavori nel lato opposto, mentre è in via di conclusione la nuova piazza Mickiewicz e gli altri interventi in San Donato da Viadagola al confine comunale.

Attesi gli interventi in via Saragozza e Frassinago

Sono inoltre in partenza interventi in zona Saragozza, come la sistemazione della piazza di porta Saragozza, il completamento della ciclabile di via Frassinago e altri interventi per la sicurezza stradale.

Dopo l'estate, i cantieri si sposteranno in zona Irnerio, dove verranno realizzate corsie per il doppio senso ciclabile in zona universitaria e verrà riqualificata piazza di porta Mascarella, con l'inserimento di un'area pedonale con aiuole e alberature. Durante l'estate sono infine previsti interventi per la sicurezza stradale nei pressi delle scuole in via Bombicci, Vizzani e Stendhal.

Studio del Mit su Città 30 è di scenario

Lo studio del Mit che dice che le città dove vige il limite dei 30 Km orari sono più inquinate "è uno studio di scenario che immagina che la città di Milano, che oggi non è una città 30, sia interamente una città in cui si va mediamente ai 30 all'ora - spiega Orioli - . Ci sono anche tanti studi che non sono studi di scenario, ma sono invece rilevazioni sulle città 30 esistenti e che mostrano come dopo la trasformazione di città  che mettono a 30 una parte della loro rete stradale ci siano vari benefici, fra cui anche benefici ambientali. Ricordiamo però che il beneficio principale è quello di avere meno incidenti - sottolinea Orioli -  e soprattutto incidenti meno gravi, quindi la salute delle persone".

Video popolari

BolognaToday è in caricamento