Politica Porto / Via Aurelio Saffi

Lega: "Il presidio di Nazione Rom al Maggiore non era autorizzato. Chi comanda?"

"Erano lì ad insultarci e a provocarci, occupando suolo pubblico. E dicevano di avere il permesso!": così ha detto Bernardini dopo la conferma della Municipale

Si torna a parlare di blitz all'Ospedale Maggiore, questa volta la vicenda entra in consiglio comunale. "Il presidio di 'Nazione Rom' organizzato lo scorso 23 marzo per protestare contro la manifestazione della Lega Nord di fronte all'ospedale Maggiore di Bologna non era autorizzato. Lo rivela il capogruppo del Carroccio bolognese Manes Bernardini che su Facebook ha pubblicato la risposta del comandante dei vigili urbani Carlo Di Palma a una sua interrogazione: "Non risulta pervenuta alcuna richiesta di autorizzazione riguardante l'iniziativa in questione. Si è accertato inoltre che neppure all'Urp del quartiere Porto è stata inoltrata tale richiesta", scrive Di Palma.

LA LEGA: CHI COMANDA A BOLOGNA? "Erano lì ad insultarci e a provocarci, occupando suolo pubblico. E dicevano di avere il permesso!", commenta Bernardini, aggiungendo: "Ora nessuno sapeva niente. E pensare che avevano chiesto a noi (con regolare autorizzazione di occupazione di suolo pubblico rilasciata da 10 giorni) di spostarci! Ma chi comanda a Bologna? Chi rispetta le regole è punito e, invece, chi se ne frega di tutto e di tutti viene sempre difeso e premiato? Complimenti!".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lega: "Il presidio di Nazione Rom al Maggiore non era autorizzato. Chi comanda?"

BolognaToday è in caricamento