Mercoledì, 19 Maggio 2021
Politica

PD, dimissioni Critelli: è già battaglia di nomi per la segreteria

Ora la palla passa ai capicorrente che in assemblea dovranno raccogliere le preferenze. C'è Tosiani in pole

E' già battaglia sui successori del segretario PD Francesco Critelli che ha formalizzato le sue dimissioni: ora la palla passa ai capicorrente che in assemblea dovranno raccogliere le preferenze. Si è fatto il nome di Luigi Tosiani, già nell'esecutivo del partito e a fianco di Critelli nella segreteria, ma c'è da considerare il meccanismo di elezione dei delegati nei vari circoli, che spesso 'sfugge', quindi prima di andare in assemblea a votare l'ex numero due di Critelli come segretario, la minoranza dovrà essere più che certa di avere i numeri. 

E' circolata anche l'indiscezione in base alla quale i leader della minoranza sarebbero pronti a puntare su un loro esponente di 'bandiera'. Si fa il nome di Marco Lombardo, attuale assessore comunale al Lavoro, il quale lascerebbe il posto in giunta comunale proprio a Tosiani. Solo ipotesi.

A sentire i fedelissimi di Critelli, avrebbero già pronto il piano B in caso Tosiani restasse in campo: al suo posto sono pronti a candidare una donna, non appartenente al 'cerchio magico' dell'ex segretario, sui quali sono certi di avere già 192 voti in assemblea, compresi esponenti della minoranza. Lo stesso Critelli dice 'no' ad un patto per portare alla segreteria del Pd di Bologna il suo vice Luigi Tosiani, un esponente del partito "che comunque stimo e ringrazio per essermi stato vicino", ma "se è vero come dicono che va tutto male nel Pd di Bologna - dice Critelli - con quale coerenza si può proporre colui che per tre anni e mezzo è stato il numero due del segretario, condividendone tutte le scelte e le decisioni?"mentre "si potrebbero riunire i delegati della mozione che facevano capo a me in assemblea e potrebbero votare una rosa di nomi da proporre in modo trasparente alle due minoranze. Questo sarebbe un percorso veramente democratico e aperto, mentre l'altro rischia di apparire come figlio di qualche cena estiva. Io invece credo che sia finito il tempo dei caminetti e che è ora di fare una politica diversa". Ma Critelli lancia anche un'altra proposta alle minoranze e ai suoi ex sponsor. "Visto che tra l'altro questo è un periodo estremamente difficile per il Pd a tutti i livelli, credo si possa anche immaginare di scegliere una figura terza, fuori dalle mozioni e anche dai giochi che ci consenta di allargare la partecipazione e rivolgerci a quei pezzi di socieà civile che con questi metodi rischiamo di allontanare".

Luigi Tosiani, chi è

Nato a San Giovanni Rotondo (FG) nel 1984, vive a Bologna dal 2003. Laureato in Giurisprudenza all’Alma Mater. Si sono occupato di consulenza, giuridica e fiscale, collaborando con enti pubblici e privati. E' tra i fondatori del Partito Democratico, e nel 2013 come candidato alla segreteria provinciale di Bologna, ha ottenuto il 20% dei consensi.

E' stato consigliere e  Vicepresidente del Quartiere San Vitale nel mandato amministrativo 2011-2016.

(dire)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

PD, dimissioni Critelli: è già battaglia di nomi per la segreteria

BolognaToday è in caricamento