Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica

Primarie PD: in attesa dell'arrivo di Renzi, per ora Bologna è 'cuperliana'

La Commissione provinciale ha reso noti i risultati dei candidati alla segreteria nazionale: Gianni Cuperlo al 49,8%, Matteo Renzi lo stacca al 34,4%

Deve aver sbirciato il risultati dei circoli del PD bolognese Massimo D'Alema che oggi, in un'intervista all'Unità, ha affermato che 'Il congresso non è ancora chiuso, una grande vitalità nell'andare contro corrente. C'è una parte significativa del Pd e in essa tanti giovani che sostiene Cuperlo e che non si è piegata a questa campagna mediatica', con un chiaro riferimento a Carlo De Benedetti e al suo annuncio di sostenere il sindaco di Firenze, atteso al Paladozza tra qualche giorno.

La Commissione provinciale per il Congresso ha reso noto che che, a una settimana dall’inizio delle riunioni di circolo, i risultati ufficiosi dei candidati alla segreteria nazionale del PD, vedono Gianni Cuperlo al 49,8%, Matteo Renzi lo stacca al 34,4%, terzo Giuseppe Civati, al 15,2%, e infine Gianni Pittella allo 0,6%, quindi 'un blocco grantico a cui, dice D'Alema, si contrappongono gli iscritti del Pd che dice reagiscono e resistono'.

Matteo Renzi può contare sull'appoggio del sindaco Virginio Merola e del segretario regionale PD Stefano Bonaccini, che ne cura anche la campagna per le primarie.

Cuperliano invece il segretario provinciale Raffaele Donini e molti dei Giovani Democratici. Civatiani i ragazzi di #occupypd guidati da Elly Schlein.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie PD: in attesa dell'arrivo di Renzi, per ora Bologna è 'cuperliana'

BolognaToday è in caricamento