Politica Via Giuseppe Rivani

PD, Bersani a Bologna: 'Primarie per il dopo Errani. Ribaltone Europee? Non cambia nulla'

L'ex segretario democratico ha incontrato i giovani del partito affrontando temi 'caldi': dalla fine del mandato del Governatore alla mossa di Renzi, di cambiare in extremis i capolista alle europee

L'ex leader del Pd, Pierluigi Bersani,  ieri a Bologna, in assemblea con i giovani del partito. Ritrovata la forma, il democratico ha trattato argomenti caldi: dal 'dopo Errani' in Regione, al ribaltone delle liste per le Europee.

All'inizio, interpellato sullo snodo del dopo-Errani, la butta in battuta ("Perchè Errani va via? Allora si puo' fare Bersani. Facciamo un po' per uno") ma poi l'ex segretario Pd , a suo tempo presidente dell'Emilia-Romagna una sua ricetta per il passaggio che attende il Pd regionale la da''. "

Non fatemi dire chi secondo me deve fare il presidente della Regione, non ve lo dirò mai", premette però. Ma Bersani suggerisce intanto di sentire il presidente uscente, da oltre 15 anni in viale Aldo Moro. "Intanto sono convintissimo che Errani non vedrebbe l'ora di passare il testimone dicendo la sua sulle cose da cambiare. Perchè non bisogna pensare che un amministratore non veda cosa c'è che non va e cosa c'è da cambiare". Insomma, "sono sicuro che Errani avrebbe la voglia e tutta la capacità  per dire la sua. E quindi mi aspetto come è sempre stato che in Emilia-Romagna il Pd organizzi un appuntamento o piu' appuntamenti che consentano di scegliere non solo una persona" ma per "ragionare su come mandare avanti le cose in una regione che ha mostrato anche in questi anni una capacità d'innovazione come si vede da tutti i parametri, che non si è seduta sugli allori, che ha affrontato difficoltà e che ha ancora parecchi problemi".

Bersani, fa capire che probabilmente la scelta del successore passerà' per le primarie. "Ormai le primarie sono la regola e non farle l'eccezione- avverte- io ho sempre considerate assolutamente legittime tutte e due le soluzioni. E ho sempre auspicato che il partito discutesse di quello che puo' essere piu' utile per vincere le elezioni con idee nuove. Ormai si è capito no? nessuno ha piu' preoccupazione per le primarie, se si devono fare si fanno. Ma questo non significa escludere anche altre soluzioni, naturalmente ormai nel senso comune se non lo fai devi motivarlo"

Poi l'ex segretario tocca l'argomento Europee. Il Pd, con ribaltone a sorpresa sul finale, ha inserito 5 donne a capo delle lista.  C'è chi ha salutato la cosa come "segnale di cambiamento' da seguire. Chi ha bocciato la scelta, relegandola a 'mera strategia di marketing'.

Per Bersani, "la logica delle liste per le europee cambiate all'ultimo momento si comprende". Anche se - dice "queste scelte potrebbero maturare in un clima di maggior discussione". L'ex segretario Pd però non mostra timori particolati per i candidati emiliano-romagnoli ''superati'' dalla capolista veneta Alessandra Moretti. "Credo poco a queste alchimie. Poi la gente vota chi vuole- avverte Bersani - Penso che alla fine passeranno tanti, quelli che riescono ad avere maggior rapporto col nostro elettorato, che siano veneti o emiliano-romagnoli". In sala, insieme a diversi dirigenti e amministratori del partito (schiacciante maggioranza cuperliana, assente il neo-renziano Daniele Manca, sindaco di Imola, annunciato alla vigilia), tre candidati all'europarlamento: il capolista ''mancato'' Paolo De Castro, Elly Schlein e Salvatore Caronna. "Faremo la campagna elettorale tutti uniti", assicura quest'ultimo, che per altri impegni non è stato al lancio della campagna Pd col segretario-premier Matteo Renzi a Torino. I giovani democratici "sono fondamentali in una fase di disaffezione della politica. Un argine a Grillo? Gli elettori M5s vanno rispettati, esprimono un bisogno di cambiamento e molte istanze giuste, ma il gruppo dirigente M5s sta tradendo queste aspettative". Sull''Europa, dice De Castro ("qui c'è molto ''noi'' e poco ''io", sottolinea), i populismi "ci raccontano tutti i giorni un sacco di fesserie".

(FONTE DIRE)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

PD, Bersani a Bologna: 'Primarie per il dopo Errani. Ribaltone Europee? Non cambia nulla'

BolognaToday è in caricamento