PD: no al nucleare. “Metterebbe a rischio migliaia di lavoratori del fotovoltaico"

"Le scelte miopi di questo Governo non affossino uno dei pochi settori in crescita". Lo sostiene il capogruppo del PD, che ha introdotto ieri a Bologna il convegno "Sviluppo economico ed energia", alla presenza di amministratori e imprenditori

Il Pd osteggia il nucleare anche perché accettarlo significherebbe contrastare il fotovoltaico e remare contro le aziende impegnate nello sviluppo delle energie rinnovabili. "Il nucleare farebbe scaturire il rischio della cassa integrazione per più di 10mila lavoratori del settore". Questo è quanto è emerso ieri dalle parole del capogruppo del PD Marco Monari, durante il dibattito sul tema dello sviluppo economico ed energia, che il partito democratico della Regione Emilia-Romagna ha organizzato all’Auditorium di viale Aldo Moro.

L'INCONTRO - A Bologna si sono dati appuntamento amministratori, imprenditori del settore, associazioni economiche di categoria, sindacati e mondo del credito.  L'incontro è avvenuto lunedì 28 marzo, per discutere sulle rinnovabili, in seno al convegno “Sviluppo economico ed energia: il futuro è delle rinnovabili”.

All’interno del meeting Monari ha incalzato il governo, asserendo che “Il maldestro decreto emesso sul nucleare sta creando ripercussioni gravissime per oltre 120.000 lavoratori occupati nella filiera del fotovoltaico e del solare, mettendo a rischio oltre 40 miliardi di investimenti programmati per i prossimi mesi a favore del settore.” L'iniziativa del governo, sempre secondo il capogruppo, andrebbe a colpire "uno dei pochi settori che sta aumentando l'occupazione, la nascita di nuove imprese e sta trainando l'economia del nostro Paese".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il leader ha concluso il suo intervento di apertura al convegno ricordando che a breve andrà in discussione un'apposita risoluzione in Assemblea legislativa, che impegna la Giunta a intervenire presso il governo perché riveda il decreto sul nucleare, rispettando le indicazioni della Conferenza delle Regioni.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, tre ragazzi positivi nei licei di Bologna: controlli su 90 tra studenti e professori

  • Maltempo a Bologna e provincia: persone intrappolate dall'acqua, allagato anche l'asse attrezzato

  • Scuola, altri due casi di Covid al Fermi e alle Guido Reni

  • Aggressione in casa: tenta violenza sessuale, lei scappa in strada

  • Due locali di Bologna tra le '20 Migliori Pizze in Viaggio in Italia'

  • Dolci e leccornie: 5 imperdibili pasticcerie a Bologna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento