rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Politica Zona Universitaria / Piazza Giuseppe Verdi

Residenti Piazza Verdi: "Ora dimostriamo a Ronchi che la cultura non è caos"

E' il portavoce e consogliere di quartiere Loris Folegatti a rilanciare le serate musicali a scapito delle critiche di Ronchi: "Come un bimbo con il suo giocattolo"

L'associazione Piazza Verdi e dintorni, dopo il battibecco con l'assessore alla cultura rilancia, e domani sera al via la seconda serata per dimostrare che la cultura si può fare anche senza caos: "Polemiche, critiche, denigrazione da parte dell'Assessore Ronchi, difeso a spada tratta dal Sindaco Merola, la cui reazione sembra quella di un bambino a cui hanno rubato il giocattolo preferito, questo è un motivo in più che ci spinge a continuare con il percorso intrapreso e dimostrare che si può fare un cartellone Estivo per Piazza Verdi fatto di Cultura, intrattenimento, Arte e spettacolo senza appoggiarsi alla triste riproposizione di eventi basati esclusivamente sul "caos, beer and rock and roll" tanto caro al nostro Assessore".

"Care amiche, cari amici scrive Loris Folegatti - dopo la serata inaugurale di giovedi scorso che ha riscosso un grande successo di partecipazione e ha riportato, almeno per qualche ora, alla normalità Piazza Verdi con  tanta gente accorsa entusiasta per ascoltare un'orchestra di 52 fantastici talenti del nostro conservatorio eseguire una applauditissima Quinta Sinfonia di Beethoven"

UN CONCERTO CHE RIPERCORRE LA STORIA DELLA MUSICA IN CHIAVE MODERNA. Martedì 25 giugno alle 21.30 "FEDERICO BERTI (chitarra, voce) - LULLO MUSSO (contrabbasso, voce). La serata prevede l'esibizione di due bravissimi artisti che presenteranno uno spettacolo, appositamente preparato per l'occasione, nel corso del quale verranno rivisitate in chiave moderna e attuale alcuni dei brani più celebri dell'opera, dell'operetta e della musica popolare riproposte in un repertorio tipico dei cantastorie".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Residenti Piazza Verdi: "Ora dimostriamo a Ronchi che la cultura non è caos"

BolognaToday è in caricamento