Domenica, 26 Settembre 2021
Politica

Primarie, rush finale: Pierluigi Bersani oggi al Paladozza

I due super contendenti chiudono la campagna per le Primarie sotto le Torri: ieri Renzi, oggi Bersani per la Festa Popolare al Paladozza

In dirittura d’arrivo la campagna-primarie del centro-sinistra che, dopo la venuta in città di Vendola e Di Pietro, e anche di Fini, sabato scorso, si concluderà sotto le Torri per quelli che sembrano essere i maxi-favoriti o i maxi- attenzionati, visto che militano nello stesso partito.

PIERLUIGI BERSANI. Campagna elettorale più tradizionale per l’emilianissimo Segretario Pd, a cui le riuscitissime imitazioni di Maurzio Crozza, a detta di molti, hanno dato un’insolita vis, presentandolo quanto meno come uomo mite e amabile. Primo comizio sul mini-palco all’emiliana (di quelli che solo loro sanno montare in men che non si dica, bandiera a copertura e via… ), il 9 ottobre da Bettola, suo paese natale in provincia di Piacenza, e dal distributore di benzina del padre Giuseppe, a sottolineare le sue origini artigiane. Si laurea comunque in Filosofia a Bologna con una tesi da vero intellettual-marxista: La Storia del Cristianesimo e il ruolo di Papa Gregorio Magno, quello del canto gregoriano, per intenderci. Anche Bersani è stato “giovane” eletto sul suo territorio. Dal 1996 al 1999 è Ministro dell’Industria, poi fino al 2001 Ministro dei Trasporti, nello stesso anno diventa deputato. Nel 2004 è Parlamentare Europeo e dal 2006 Ministro dello Sviluppo Economico, o Ministro delle “Lenzuolate”, per i numerosi tentativi di liberalizzazione, fino alla brutta fine del Prodi 2 nel 2008. Il 25 ottobre 2009, vince altre primarie e diventa Segretario Pd e un anno fa si ritrova con il Pdl e l’Udc a sostenere l’Esercito della Salvezza del Generale Mario Monti, e, in molti sono pronti a giurarlo, con “malpancismo” celato quanto basta.

CAMPAGNA ELETTORALE. Solo i cittadini e gli amministratori che sostengono il Segretario e senza, ancora una volta, nomenklatura. No al Monti-bis, accordo con Sel e i Socialisti, senza escludere a priori Casini, nella linea che “il vincitore detterà la linea e gli altri si dovranno adeguare”.

OGGI A BOLOGNA. Pierluigi Bersani conclude la campagna-primarie oggi al Paladozza dalle 18: un Festa Popolare, un po’ comizio, un po’ Festa dell’Unità, con stand mangerecci e musica. Il ciclo di interventi sarà aperto dal Segretario Pd di Bologna, Raffaele Donini, poi un precario, un’operaia, un sindaco del territorio, il Sindaco Virginio Merola e le conclusioni del Segretario. Fine-Festa prevista per le ore 23. Sabato di riflessione e poi al voto.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie, rush finale: Pierluigi Bersani oggi al Paladozza

BolognaToday è in caricamento