menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prati di Caprara, vertice dentro il gruppo Pd in comune prima del dibattito pubblico

A non tutti i consiglieri di maggioranza può essere andata giù la recente apertura dell'assessore Lepore alle richieste del comitato che difende l'area verde

Volendo la si potrebbe definire un'istruttoria sull'istruttoria. E' il passaggio che si prepara a compiere il gruppo Pd al Comune di Bologna, che lunedì si riunirà con un unico punto all'ordine del giorno: l'istruttoria pubblica che due giorni dopo inizierà per affrontare il tema della pianificazione urbanistica con particolare riferimento all'area dello stadio fino ai Prati di Caprara, compreso il comparto Cierrebi.

Bosco ai Prati di Caprara, Lepore apre: 'Riprogettare l'area si può'

All'istruttoria, ottenuta grazie alle 2.519 firme raccolte dal comitato Rigenerazione no speculazione, parteciperanno 43 soggetti oltre a tecnici e gruppi consiliari. Appuntamento che, dunque, il Pd farà precedere da un'occasione di confronto al proprio interno. Sul tavolo non potrà non esserci la svolta sancita nei giorni scorsi dall'assessore allo Sport, Matteo Lepore, che ha aperto alla possibilità di riproggettare il futuro dei Prati di Caprara riprendendo un confronto con la proprietà, cioè Invimit, con l'obiettivo di tutelare l'idea di bosco quale "patrimonio" per la città.

Incendio ai Prati di Caprara: bruciano arbusti per cucinare, vicino all'ospedale

A quelle di Lepore sono seguite le esternazioni di diversi consiglieri Pd (come Andrea Colombo ed Elena Leti), ma ciò non significa che in automatico la posizione del gruppo sia univoca: quanto meno c'è chi giudica le uscite pubbliche dei colleghi come una sorta di "fuga in avanti". Così come alcuni consiglieri segnalano di essere stati colti a dir poco di sorpresa dall'uscita di Lepore, visto che per molto tempo, in sostanza, alle sollecitazioni dei cittadini si è replicato dicendo che non c'erano margini per modificare le pianificazioni urbanistiche.

Prati di Caprara, al via il dibattito pubblico: le date e come funziona

Di conseguenza, ora per una parte del gruppo emerge la necessità di chiarire alcuni aspetti: ad esempio sull'effetivo contesto normativo e sul nodo della bonifica, visto che tra i dem c'è chi la ritiene indispensabile indipendentemente dalle decisioni più generali sul destino dell'area. Insomma, il faccia a faccia di lunedì dovrà servire a definire una linea comune prima della discussione pubblica. Con una domanda che, inevitabilmente, ora circola tra i banchi della maggioranza: cos'è che davvero l'amministrazione può proporre ad Invimit per ottenere un passo indietro rispetto alle previsioni già in vigore? (Pam/ Dire)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Salute

Più sedentari causa smartworking e Dad. La personal trainer "L'esercizio fisico è un 'farmaco', può previene malattie croniche"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento