Politica

Primarie centrosinistra: alleanza Lepore-Clancy, è ufficiale

Parte un patto di programma, ma tra i nodi ancora irrisolti rimane il Passante: "Un tavolo entro giugno per vedere come migliorarlo"

A poche ore dalla visita di Conti in via Petroni (e contestuale apertura della sede in via San Vitale), Matteo Lepore ed Emily Clancy sanciscono il ticket alle prossime primarie del centrosinistra a Bologna. Un accordo che era nell'aria da settimane e che oggi viene formalizzato, con un vero e proprio patto sul programma.

"Ci impegniamo entrambi a dare piena attuazione alle sette idee primarie sviluppate da Coalizione civica Bologna- annunciano- le idee verranno inserite nel programma da candidato sindaco di Matteo Lepore, che si impegna a non accettare posizioni in contrasto con queste sette idee. Per ogni idea organizzeremo un'iniziativa insieme durante la campagna per le primarie". Si parla di diritto all'abitare, scuola, lotta alle disuguaglianze e alle discriminazioni, verde, multiculturalità, lavoro, territorio e cura.

Primarie, i Verdi chiamano Conti e Lepore al confronto all'americana

Rimane il nodo Passante

Per quanto riguarda il Passante, Lepore e Clancy ribadiscono l'obiettivo di portare Bologna fra le 100 città europee selezionate dalla Ue per diventare neutre dal punto di vista delle emissioni entro il 2030. Per questo, "ci impegniamo a dare impulso a un gruppo tecnico di studio di esperti e decisori, ad esempio invitando il ministro Giovannini, per rendere il progetto Passante compatibile con questo traguardo condiviso, a cui accompagnare un percorso di assemblee sul clima e sull'ambiente di Bologna per rivedere le opere che impattano sul destino climatico e ambientale della città, Passante incluso, con l'obiettivo di renderle compatibili con la necessità di riduzione delle emissioni. Un percorso da tenersi entro l'estate.

L'asse tangenziale-A14, affermano Lepore e Clancy, "è attualmente responsabile per il 40% delle emissioni cittadine e potrebbe arrivare al 50% al termine dell'attuale progetto di allargamento".

Quindi, per rendere il Passante "simbolo della transizione ecologica è necessario invece trovare una soluzione capace di ridurre significativamente le emissioni che già oggi sono prodotte".

Il ticket Lepore-Clancy ha dunque "una volonta' politica chiara- spiegano i diretti interessati- spostare il baricentro di una coalizione di governo a sinistra, nella prospettiva di rendere Bologna una città femminista, ecologista, solidale: la città meno diseguale d'Europa. Alle grandi emergenze del nostro tempo vogliamo rispondere con un'alleanza strategica per il governo della città, dandoci l'obiettivo primario di combattere l'aumento delle disuguaglianze in città e di dare attuazione a un'agenda politica per le prossime generazioni di bolognesi, in stretta connessione con il territorio, valorizzando la partecipazione di tutte le forze progressiste ed ecologiste, politiche e sociali interessate, attraverso forme e modalità utili a garantire un confronto aperto, trasparente e democratico, consentendo la più ampia partecipazione di cittadini e cittadine", affermano Lepore e Clancy. (San/ Dire) 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie centrosinistra: alleanza Lepore-Clancy, è ufficiale

BolognaToday è in caricamento