Politica Centro Storico / Piazza Re Enzo

Primarie PD: nasce il comitato elettorale di Matteo Renzi in Piazza Re Enzo

Una sala con affaccio esterno del bar pasticceria la Torinese di Piazza Re Enzo. L'inaugurazione sabato 16 novembre alle 12

Nasce il comitato elettorale per Matteo Renzi nel centro di Bologna:  una sala con affaccio esterno del bar pasticceria la Torinese di Piazza Re Enzo. "L'idea è questa: finite le convenzioni, cioè la parte giocata nei circoli, apriamo la parte che si gioca tra gli elettori stando in mezzo agli elettori", spiega il consigliere comunale renziano Benedetto Zacchiroli.

La sala, che ha una vetrina esterna sul voltone del Podestà, appartiene al bar la Torinese, che sarà ''risarcito'' con un "contributo per il mancato incasso" anzichè con un vero e proprio affitto. L'inaugurazione è fissata per domattina alle 12. "

I renziani dovranno recuperare tra gli elettori il ''gap'' rispetto alla mozione Cuperlo evidenziato proprio nei circoli cittadini rispetto ad una situazione più equilibrata tra Cuperlo e Renzi sul territorio della provincia.

Matteo Renzi è atteso a fine novembre o nei primi giorni di dicembre al Paladozza per il rush finale. (agenzia Dire)

CIRCOLI. Fine settimana che chiuderà la prima fase del congresso Pd, in Emilia-Romagna, regione storicamente ad alta militanza, hanno votato circa la metà dei circoli (a ieri erano 309 su 642). Secondo i dati raccolti, Matteo Renzi è in testa con il 44,5% seguito da Gianni Cuperlo al 40,1. Staccato, Pippo Civati (14,2%), mentre Gianni Pittella si ferma poco sotto l'1%. Anche per quanto riguarda le singole aree (che non corrispondono esattamente alle province: Cesena e Forlì sono separate, così come Imola da Bologna) Renzi batte Cuperlo 8 a 3, con l'ex segretario Fgci avanti a Parma, Bologna e Ravenna. Su questi dati pesano comunque le forti differenze quantitative tra le zone: a Reggio Emilia (avanti Renzi di cinque punti, 43,8 contro 38,8), ad esempio mancano appena 7 assemblee su 55, mentre a Piacenza sono ancora pochissimi i circoli che hanno determinato il vantaggio del sindaco di Firenze che quasi doppia Cuperlo (30,8% contro 61,6%). Pochi dati anche a Parma (10 su 54) dove il triestino è avanti con il 46,3% contro il 35,3%.

A Bologna (Cuperlo è al 48,84%, Renzi al 37,72%) è forte la differenza tra la provincia (dove comunque siamo sotto la metà dei circoli) e il capoluogo (solo tre hanno già votato su 36). Per quanto riguarda gli outsider, è comunque netta la differenza tra Civati e Pittella, il cui record di preferenze è a Cesena con il 2,58%. I record per Civati vengono invece da Parma (17%, ma anche per lui valgono i pochi circoli già andati al voto) e soprattutto da Reggio: 16,7%.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie PD: nasce il comitato elettorale di Matteo Renzi in Piazza Re Enzo
BolognaToday è in caricamento